Martedì, 28 Settembre 2021
Altre zone Rocca di Papa

Rocca di Papa: arriva la vigilanza contro i furti nei boschi

Il Comune di Rocca di Papa ha varato un nuovo regolamento che prevede un sistema di vigilanza per prevenire i furti di legna e di essenze arboree nei boschi, specie i castagneti per cui è previsto anche un trattamento per combattere la cinipide

Un nuovo regolamento per la tutela dei boschi in modo particolare dei castagneti è stato varato dall'amministrazione comunale di Rocca di Papa e servirà a preservare gli oltre 1500 ettari di patrimonio boschivo del territorio comunale. Nel nuovo regolamento vengono predisposte tutti gli adempimenti amministrartivvi per poter destinare precise risorse umane, dedicate quasi esclusivamente alla gestione e cura dei castagneti comunali.

Gli operatori della società di controllo, vincitrice di apposita gara pubblica, già operativi da un mese sul territorio, lavoreranno insieme a due vigili urbani per prevenire nei boschi furti, scarichi abusivi e danneggiamenti.

“Il nuovo regolamento, nato dalla preziosa collaborazione dell’associazione Amici del Castagno L’Alveare, del Parco, della Forestale, dei Carabinieri e dei Vigili Urbani – ha commentato il sindaco Pasquale Boccia – sarà uno strumento valido per il rilancio del patrimonio boschivo, che può diventare una valida fonte di reddito, indirizzando le ditte a partecipare con sana competizione alle aste pubbliche e alle trattative private che si terranno”.

Sempre nell'ottica della tutela dei castagneti, verrà effettuati nei prossimi giorni il lancio del Torymus, l'insetto predatore della Cinipide del castagno, che sta decimando i boschi di castagno dei Castelli Romani, anche se i tempi per ricreare il giusto equilibrio biologico e debellare la cinipide, proveniente dalla Cina, sono lunghi almeno 5 anni.

 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocca di Papa: arriva la vigilanza contro i furti nei boschi

RomaToday è in caricamento