Altre zone

Monte Compatri: si dimette l'assessore al bilancio Celestino Martorelli

L'assessore al bilancio del comune di Monte Compatri Celestino Martorelli si dimette e lascia la maggioranza. Voci di popolo lo vogliono come uno dei possibili candidati sindaco dell'altro schieramento, il centro-sinistra, ora all'opposizione

"Voce di popolo, vox dei" dice un detto popolare e anche in politica vale la stessa cosa. Indiscrezioni in vista delle elezioni di primavera  a Monte Compatri parlavano di un possibile salto della quaglia di alcuni assessori dell'attuale maggioranza di centro-destra guidata dal sindaco De Carolis nello schieramento opposto e molti davano tra i papabili candidati a sindaco dell'attuale opposizione l'assesore al bilancio.

Fatto sta che quest'oggi proprio lui l'assessore al bilancio, Celestino Martorelli,  ha rassegnato le dimissioni con una lettera alla cittadinanza e alla stampa in cui spiega il perchè del suo distacco politico da De Carolis: "Sono nella necessità di sottrarmi a qualsiasi rapporto di collaborazione attiva con l’amministrazione attuale e mi dichiaro fuori dalla maggioranza presente. Una decisione che ho maturato dopo una lunga riflessione sull’operato svolto in questi anni dall’Amministrazione comunale in carica, a cui io stesso ho partecipato e di cui non rifiuto l’esperienza".

"Ritengo però che oggi questa maggioranza non sia più in grado di interpretare una realtà che sta fortemente mutando e a cui non si cercano risposte, che possano dare prospettive valide al futuro del paese - continua l'ex assessore- Il fenomeno dell’immigrazione in crescita, l’integrazione sociale, il degrado ambientale generato da un abbandono dell’agricoltura, la necessità di autonomia degli insediamenti periferici: sono tutte problemi concreti e reali, non certo inventati, che richiedono un cambio netto di mentalità da parte di chi governa. Basta con l’accentramento totale dell’operato senza alcun rendiconto alla maggioranza e peggio ancora alla cittadinanza, un atteggiamento che genera distacco e insoddisfazione nei cittadini. Serve un’ Amministrazione in grado di ritrovare un dialogo aperto e trasparente con le parti politiche e con la comunità locale, cosa di cui questa maggioranza ha dimostrato di non essere capace e con cui non trovo più alcuna rispondenza politica”.

In merito alle dimissioni è intervenuto il segretario del Partito Democratico locale Silvio Lavagnini che ha commentato le parole di Martorelli e il fallimento della giunta  comunale: " Questo è il risultato della politica accentratrice e assolutista del Sindaco De Carolis che, preoccupandosi solo di sé stesso e del suo consenso personale, non è stato capace di tenere compatta la sua maggioranza. Martorelli è politico di esperienza e ha colto la crisi del momento, la lontananza di questa amministrazione dalla gente, la sua incapacità di dare risposte concrete ai cittadini, il suo non saper cogliere i cambiamenti in atto nella società. Una maggioranza chiusa nel palazzo, attenta solo ai propri interessi. E che ora sta crollando. Riteniamo che a questo punto altri lo seguiranno segnando definitivamente il fallimento politico ed amministrativo di questa maggioranza".

Potrebbe essere l'inizio di una candidatura a sindaco di Martorelli con il PD e pensare che solo alcuni giorni fa i giovani consiglieri di Sel e proprio del partito di Bersani avevano chiesto chiarezza nei programmi e nei candidati. Staremo a vedere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Compatri: si dimette l'assessore al bilancio Celestino Martorelli

RomaToday è in caricamento