Lunedì, 27 Settembre 2021
Altre zone Monte Compatri

Monte Compatri: è aria di elezioni, appello per un centro-sinistra unito

Aria di elezioni a Monte Compatri: in un appello i due consiglieri di opposizione Ferri e Vernini chiedono unità e programmi seri per il centro-sinistra nella sfida contro il sindaco uscente De Carolis

A Monte Compatri si respira già aria di elezioni che si terranno nella prossima primavera, occhi puntati in modo particolare sull'opposizione e sui consiglieri di minoranza del PD e di Sinistra e Libertà.

Sulla questione sono intevenuti con una nota proprio i due consiglieri Francesco Ferri e Renato Vernini che hanno lanciato un appello all'unità e a programmi certi per il centro-sinistra: "I sottoscritti non intendono gettare alle ortiche le battaglie rischiose e anche impopolari contro il malaffare che ha tentato di impossessarsi del territorio di Montecompatri attraverso patti territoriali milionari e speculazioni di ogni genere a scapito di uno sviluppo rispettoso delle vocazioni specifiche. La legalità che abbiamo più volte invocato deve essere garantita attraverso un programma di governo trasparente e chiaro. I cittadini di Montecompatri debbono scegliere tra la politica del fare male di De Carolis e un progetto politico-amministrativo di sviluppo e di crescita sostenibile, che sia anche un serio ostacolo alla criminalità organizzata che si affaccia prepotente sul nostro territorio, come dimostrano tutti i rapporti delle forze di polizia. Occorre dare una prospettiva, una speranza, delle ambizioni ai nostri giovani. Questo può essere fatto solo attraverso una coalizione seria, di gente per bene e preparata e che si riconosca negli ideali e nella progettualità del centro sinistra. Vogliamo una coalizione coraggiosa e vincente".

"Non ci interessano le alchimie politiche, le lotte di potere. I nostri mandati sono a disposizione, non chiediamo posti da Sindaco o da assessore - continuano i due consiglieri -Vogliamo un’alleanza vera tra PD e SEL, aperta agli altri partiti che si riconosceranno nella lista di centro-sinistra, ai cittadini e alle associazioni che si dichiarino alternative alle destre e siano disposte a giocarsi una battaglia seria e leale per il futuro di Montecompatri. Garantiamo ai cittadini che PD e SEL fronteggeranno insieme le destre arruffone capeggiate da De Carolis, perché siamo convinti che la diversità sia una ricchezza e che, specialmente in questo momento storico, i due più importanti partiti del centro-sinistra non si possano permettere divisioni, neanche a Montecompatri!"

Dopo aver letto l'appello dei due giovani consiglieri è intervenuto il consigliere regionale Bruno Astorre che auspica che si decida per le primarie per trovare un'alternativa al primo cittadino di centro-destra De Carolis: "Le primarie, aperte a tutti i partiti e alle forze civiche che si riconosceranno nel centrosinistra, sono l’unico strumento con il quale è possibile scegliere un candidato forte, che dia a Montecompatri il governo che merita. Bisogna, dunque, dare ai cittadini la possibilità di decidere l’alternativa al sindaco uscente, senza pregiudizi. Per questo condivido l’appello dei consiglieri Francesco Ferri e Renato Vernini apparso su Facebook, nel quale si chiede una coalizione coraggiosa e vincente in grado di battere De Carolis. Solo con questa azione aperta alle forze migliori del territorio è possibile costruire un’alternativa al mal governo del centrodestra. Se questo percorso, per personalismi o per retro pensieri, non fosse possibile, il Partito Democratico farà bene a ragionare su una propria lista, che correrà da sola alle prossime amministrative".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Compatri: è aria di elezioni, appello per un centro-sinistra unito

RomaToday è in caricamento