CastelliToday

Cecchina "assediata" dagli immigrati? Sì, secondo un servizio di Rete4

Non si placano le polemiche per un servizio andato in onda nella puntata di ieri di "Dalla Vostra parte" trasmissione di approfondimento su Rete4

Un momento del collegamento da Cecchina

Non si placano le polemiche per un servizio andato in onda nella serata di mercoledì 28 dicembre durante la trasmissione "Dalla vostra Parte" su Rete4 in cui la frazione di Cecchina di Albano è stata al centro del dibattito sull'immigrazione e l'accoglienza dei migranti.

La frazione del comune di Albano è stata descritta come una città letteralmente "sotto assedio" dove, seppur non ci sono centri di accoglienza sul territorio comunale di Albano, sembrerebbe che durante il giorno tutti i migranti ospitati nelle città vicine (circa 800 persone) si ritrovino a Cecchina, che pure non è nota per essere un centro nevralgico dei Castelli Romani, semmai di transito di pendolari.

La domanda sorge spontanea: quale strana forza attrae tutti i migranti a Cecchina dai paesi limitrofi che sembra esser diventata insicura tanto da non poter uscire la sera per andare in palestra (come si racconta nel servizio), dove sembra ci siamo morti ammazzati tutti i giorni (come testimoniato da altri)?

A sostenere la tesi di una Cecchina "assediata" dai migranti, che nessuno però vede nella vita di tutti i giorni perché non ci sono, sono stati in collegamento da Piazza XXV Aprile noti esponenti politici di Albano: la consigliera comunale di Terra Nostra-Fratelli D'Italia Federica Nobilio, Simone Carabella già candidato sindaco di Albano e altri rappresentati di partiti come "Noi con Salvini" e liste civiche vicine al centro-destra.

Il sindaco di Albano Nicola Marini ha duramente criticato la scelta editoriale del programma di Rete 4: "Una trasmissione costruita semplicemente per creare in modo demagogico allarmismo, senza il minimo interesse ad approfondire il tema, manipolando spesso la realtà dei fatti. Se veramente avessero voluto fare chiarezza, avrebbero quantomeno invitato a partecipare il Sindaco e i rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Ne siamo invece venuti a conoscenza solo tramite i social network e ripetuti sono stati i tentativi di metterci in contatto con la redazione. Ci hanno risposto solo nella tarda mattinata di ieri, dicendoci che la trasmissione non era incentrata solo su Albano Laziale e Cecchina, ma in generale sulla presenza degli immigrati nei Castelli Romani", tuona il primo cittadino in un lungo post su Facebook sul suo profilo, dove già da ieri sera molti  cittadini si dicevano indignati per la cattiva immagine che si stava dando di Cecchina.

Il primo cittadino ha voluto specificare che il comune di Albano non ospita migranti sul suo territorio: "E’ bene specificare che la Città di Albano Laziale non ha aderito al bando della Prefettura di Roma per l’accoglienza e che, delle 35 domande fatte da privati per la zona dei Castelli, nessuna riguarda il territorio del nostro comune. La redazione ci aveva assicurato che questo sarebbe stato detto con chiarezza. Non è stato così! Si è invece parlato di 'assedio'!

"Come tutti sapete risiedo e lavoro a Cecchina. A meno di non essere stato distratto negli ultimi tempi, non mi pare di aver visto in giro per la frazione le frotte di immigrati di cui si è parlato, se non una sparuta presenza di quelli ospitati presso l’ex Collegio Pia Marta di Via Rufelli ad Ariccia che scendono a Cecchina per prendere il treno per Roma e che, tra l’altro, non hanno mai creato problemi. Invece ho sentito numeri sparati a caso (ci sono 800 immigrati a Cecchina) di cui né le Forze dell’Ordine né l’Amministrazione ha notizia, facendo tra l’altro credere che le strutture di Rocca di Papa e Pomezia siano a ridosso dell’abitato di Cecchina. Mah...! Strano che una trasmissione di livello nazionale non abbia approfondito come sia strutturato il territorio di cui si parla, comprese le distanze", si legge nel post di Nicola Marini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento