CastelliToday

Scuole aperte e calde nei Castelli Romani, chiuso solo l'asilo nido di Albano

Lezioni regolari per le scuole dei Castelli Romani dove in vista delle basse temperature già nel fine settimana sono stati accesi i riscaldamenti. Problemi solo all'asilo nido di Albano

Foto di repertorio

Mentre continua l'emergenza freddo e si contano i danni per le condutture ghiacciate e le perdite di acqua sulle strade su cui la protezione civile è al lavoro da giorni con le macchine spargisale, nei Castelli Romani l'attenzione è tutta rivolta alle scuole.

Lunedì 9 gennaio con la ripresa delle lezioni dopo le vacanze gli istituti scolastici di tutti i comuni dei Castelli Romani saranno regolarmente aperti e soprattutto caldi. Sì perché è stato un provvedimento generalizzato di tutti i sindaci di avviare i riscaldamenti nelle scuole già in questo fine settimana sia per controllare il funzionamento delle caldaie e sia per riscaldare gli ambienti chiusi da due settimane.

Rimarrà chiuso solamente l'asilo nido di Via Pompeo Magno ad Albano dove, a causa del gelo, pur funzionando l’impianto di riscaldamento, permangono criticità relative alla produzione di acqua calda. Di conseguenza è stata emessa specifica ordinanza per la chiusura di questa struttura, nella sola giornata  lunedì 9 gennaio 2017, in accordo con i responsabili della Asp AlbaServizi che gestisce l’asilo nido.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento