CastelliToday

Sciopero Albafor: il sindaco Marini risponde ai lavoratori

Oggi il sit-in dei lavoratori Albafor davanti Palazzo Savelli: il sindaco Marini esprime solidarietà a chi protesta e spiega i provvedimenti in campo

Il sindaco di Albano Nicola Marini

Sit-in quest'oggi davanti Palazzo Savelli dei lavoratori Albafor che hanno annunciato sciopero a oltranza fino a che non verranno regolarizzati i pagamenti degli stipendi. Il sindaco Nicola Marini ha espresso la sua vicinanza ai lavoratori in protesta: "Esprimo la piena solidarietà, personale e di tutta l’Amministrazione comunale, ai lavoratori di Albafor che stanno manifestando il loro forte disagio e le loro enormi difficoltà, causate dal mancato pagamento degli stipendi".

 Il sindaco Marini fin dal primo momento dell'emersione del forte disavanzo dell'agenzia formativa ha posto come suo primo obiettivo la salvaguardia dell'occupazione, a fronte di situazione creata da una passata malagestione: "Se Albafor oggi è in crisi non dipende certo da nostre mancanze, ma dalla azione portata avanti dalla precedente Amministrazione soprattutto in termini di assunzioni di personale. Spese fuori controllo, avanzamenti di livello non giustificati dalle funzioni effettivamente svolte, benefit e superminimi concessi, eccessivo numero di personale amministrativo rispetto al personale docente hanno contribuito negli anni alla drammatica situazione in cui ci troviamo. Siamo impegnati nel riportare in equilibrio i conti economici della società".

L'amministrazione comunale ha avviato la cassaintegrazione e  un piano esuberi, dovuto soprattutto alle decine di assunzioni pre elettorali del 2010, messe in atto dalla passata amministrazione: " Queste assunzioni hanno comportato l’esplosione della spesa di personale, la cui riduzione rappresenta la base del risanamento aziendale. Durante l’assemblea dei soci del 18 aprile abbiamo approvato la pianta organica minima funzionale che eliminerà direzioni inutili, livelli e benefit non giustificati, riportando l’azienda all’interno di una compatibilità economica", dice il sindaco.

Il mancato pagamento degli stipendi è determinato dal mancato pagamento da parte della Provincai dei fondi di competenza dell'Albafor e attualmente non è possibile avere liquidità attraverso anticipazioni di tipo bancario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Sindaco di Albano da giorni è in contatto con il Commissario Straordinario della Provincia di Roma, Umberto Postiglione: "Ho ricevuto rassicurazioni che una parte dei fondi destinati ad Albafor, già stanziati, verranno liquidati nei prossimi giorni, affinché si possa dare respiro alla società considerando la situazione delicata e complessa che vive".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento