CastelliToday

Albano invasa dalla puzza della discarica: la gente in strada

Da ieri sera la puzza nauseabonda che proviene dalla zona di Roncigliano ha invaso tutta Albano. Il cattivo odore si sente anche a chilometri di distanza

La protesta spontanea ieri davanti ai cancelli della discarica (foto scattata ieri intorno alle 24.30 dai manifestanti)

Albano non respira: da giorni e in modo particolare in maniera esplosiva nella serata di ieri i cattivi odori nauseabondi provenienti dalla discarica di Roncigliano, hanno invaso tutta la cittadina dei Castelli Romani.

A puzzare di "monnezza" non è solo la zona intorno alla discarica, ma il cattivo odore ha raggiunto anche il centro di Albano, la centrale Piazza Mazzini, il quartiere Miramare e il quartiere di Villa Altieri. Ieri notte visto gli odori insopportabili i residenti della zona di Roncigliano sono usciti in strada e si sono ritrovati in maniera del tutto spontanea vicino ai cancelli della discarica per capire cosa stava accadendo, se ci fosse qualcosa nella discarica che causasse i miasmi dei rifiuti.

I residenti hanno avvertito le autorità competenti, le forze dell'ordine e gli ispettori della Asl Rm h si sono recati nella discarica dove è stato redatto un verbale di intervento e una relazione di servizio, inviate con notizia di reato alla procura di Velletri. Il cattivo odore nella zona della discarica era così forte da aver provocato dei malori ai manifestanti, uno di loro è stato portato via in autoambulanza.

Questa mattina il cattivo odore è ancora ben percettibile nel centro città e si sposta con il variare della direzione dei venti: non era mai successo che l'odore di rifiuti arrivasse anche fino a oltre 5 km dalla discarica. In attesa della relazione della Asl non è dato sapere che cosa provochi gli odori infestanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo chiesto di poter accedere alla relazione di servizio della Asl - ci ha riferito Daniele Castri legale del Movimento No Inc - Purtroppo la mole di immondizia che arriva da Roma non permette di effettuare i trattamenti e l'essiccazione. Viene tutto interrato soprattutto l'umido che produce il cattivo odore. I venti che arrivano carichi di cattivo odore sono venti che uccidono". Intanto i parlamentari del Movimento 5 stelle hanno chiesto un accesso agli atti sulle ispezioni di ieri notte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento