Venerdì, 25 Giugno 2021
Albano Piazza Costituente

Attentato di Brindisi: gli studenti dei Castelli Romani in piazza per dire No alla mafia

Presidio degli studenti dei Castelli Romani ad Albano nel pomeriggio di ieri subito dopo l'attentato di Brindisi dove ha perso la vita una giovane studentessa. Per dire no alla mafia anche famiglie e bambini

Un momento del presidio per la legalità ad Albano

Si sono dati appuntamento tramite il web e i social network e così gli studenti delle scuole dei Castelli Romani si sono incontrati ieri pomeriggio sotto il Palazzo comunale di Albano per dire no alle mafie e ricordare la loro coetanea Melissa, morta nell'attentato di Brindisi.

Studenti del classico, del linguistico, dello scientifico, del tecnico industriale, come usano identificarsi tra di loro, per oltre un'ora hanno ribadito il loro no alla criminalità organizzata in un territorio, quello dei Castelli Romani, dove c'è la più alta concentrazione di beni confiscati alla mafia nella Provincia di Roma e dove tra i casi di cronaca si sono incrociati anche le indagini per l'uccisione del sindaco di Pollica Angelo Vassallo.

C'erano tanti giovani insieme a professori e professoresse, mamme e bambini. Presenti anche i rappresentati dei partiti politici senza bandiere di partito, presenti il sindaco di Albano Nicola Marini, il presidente del consiglio comunale Massimiliano Borelli e diversi assessori. Tanti i ragazzi che hanno testimoniato le loro sensazioni e i loro pensieri e nell'ultimo intervento un pensiero che deve svegliare le menti: "Non ricordiamoci di essere il futuro solo nei momenti del dolore, noi siamo sempre il futuro".

Un minuto di silenzio e tanti applausi e alla fine del presidio lo striscione lasciato appeso sul cancello del palazzo comunale: "La Mafia è una montagna di merda".

I MESSAGGI DI CORDOGLIO

Centro sinistra di Marino

Sindaco di Marino

Coalizione Moderati di Marino

Centro Sinistra di Frascati

Comune di Rocca di Papa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato di Brindisi: gli studenti dei Castelli Romani in piazza per dire No alla mafia

RomaToday è in caricamento