Mercoledì, 23 Giugno 2021
Albano Piazza Costituente

Lettori - Albano: "Question time, ovvero: vado su al Comune e dico la mia!"

Sabato scorso è partito il nuovo strumento di incontro tra cittadini e amministrazione comunale ad Albano: il Question Time dove i cittadini possono fare domande al sindaco e riceverne risposta. Ecco l'opinione di un nostro lettore

Palazzo Savelli, sede del Comune di Albano

Lo scorso sabato ha preso al via ad Albano il primo appuntamento con il "Question Time" voluto dall'amministrazione comunale per permettere un rapporto più trasparente e diretto tra cittadini e pubblica amministrazione. Ogni cittadino può inviare una domanda al sindaco riguardante temi amministrativi e riceverne risposta pubblica.

Un nostro lettore Il Grillo Sparlante che ha partecipato all'incontro ci ha inviato la sua opinione su questo nuovo strumento di comunicazione e di partecipazione attiva dei cittadini alla vita e alle attività comunali.

"E’ stato un  Question time 'nostrano'  praticamente un'assemblea, svoltasi  nella 'Sala Nobile' di palazzo Savelli - scrive il Grillo Sparlante - con i cittadini da una parte e  la massima istituzione comunale dall’altra, nella quale vengono discusse  una serie di problematiche, di solito riguardanti argomenti di particolare urgenza, e a cui viene data risposta immediata direttamente dal primo cittadino".

"Il question time  potrebbe essere calendarizzato periodicamente qualora abbia una sostanziale partecipazione da parte degli aventi diritto a formulare domande finalizzate a migliorare lo status dei cittadini- continua il nostro lettore - L’atmosfera serena, l’accattivante coinvolgimento dei partecipanti, a cui è stata data l’opportunità di sedere tra i “banchi dei consiglieri,” con tanto di nome e cognome davanti, microfono a disposizione e  il tutto addolcito dal sorriso solare di una  splendida moderatrice, hanno fatto sentire gli intervenuti dei veri protagonisti. Anche il 'grillaccio' che c’è in me ne è stato 'lusingato' infatti, essendo io abituato ad urlare nelle assemblee sindacali di quando ero ferroviere, il trovarmi in un simile contesto,  mi ha fatto sentire....nobile, come la sala che ci ospitava. Quella stessa sala dove ogni tanto volano parole non proprio nobili..... dette da persone che ricoprono cariche politiche istituzionali e che troppo spesso lo dimenticano".

"Chi mi conosce sa che sono 30 anni che mi “batto” che lotto, che busso alle varie amministrazioni comunali che nel frattempo si sono succedute,  per ottenere l’illuminazione  in via Quarto Grotte (lato zona artigianale.) Oggi finalmente ho la certezza che questo mio sogno sta diventando realtà. Quando sono uscito da palazzo Savelli, ero talmente contento del risultato ottenuto, che non ho visto un amico che mi salutava il quale mi ha gridato:  aoh! Ma che hai fatto i sordi!!!! A  nome dei residenti interessati, ringrazio il sindaco e l’amministrazione,  sia per averci dato la possibilità di poter camminare su via Quarto Grotte con maggior sicurezza,  sia per il nuovo collegamento navetta,  tanto atteso, con l’ospedale S. Giuseppe", ha concluso il Grillo Sparlante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettori - Albano: "Question time, ovvero: vado su al Comune e dico la mia!"

RomaToday è in caricamento