rotate-mobile
Albano Albano Laziale / Via Roncigliano

I Giovani Democratici di Albano a Montino: "Perché contro le discariche e non contro gli inceneritori?"

E' una lettera accorata quella che i Giovani Democratici di Albano hanno scritto a Esterino Montino, capogruppo del PD in regione: perché tutti questi proclami contro le discariche quando alcuni mesi fa festeggiava per il sì all'inceneritore di Albano?

Ai Giovani Democratici di Albano proprio non vanno giù le dichiarazioni del capogruppo in consiglio regionale del loro partito, Esterino Montino, su il no alle discariche in qualunque luogo queste vengano all'occorrenza posizionate, che sia Corcolle, che sia Piano dell'Olmo e Riano. La domanda di fondo che i giovani del PD si pongono è questa: "Perché no alle discariche e no anche agli incenritori?".

Le dichiarazioni di Esterino Montino sulle discariche, in modo particolare su quella di Corcolle, suonano di ipocrisia alle orecchie dei giovani del suo partito: "La sua esternazione però ci è apparsa alquanto ipocrita, almeno tanto quanto ci ha lasciato sgomenti e ci è sembrata di cattivo gusto quella di qualche mese fa in cui lei e il capogruppo PD nell'Assemblea Capitolina Marroni eravate entusiasti della decisione del Consiglio di Stato sullo sblocco dell'inceneritore di Albano".

Nella loro lettera i Giovani Democratici cercano mettere in luce l'inutilità della costruzione dell'inceneritore di Albano visto che quello esistente di Malagrotta è sottoutilizzato del 65%, funziona infatti una linea di trattamento su tre, e quello di Colleferro, dopo essere stato dissequestrato, è attualmente chiuso perché non c’è CDR sufficiente nella regione Lazio.

I Giovani Democratici si vedono costretti, ironia della sorte, a lottare contro il loro stesso partito a livello regionale così come deve fare il PD di Albano, per non far costruire l'inceneritore a Roncigliano proprio ora che il PD Lazio è il paladino del no alle discariche: "Perché presentarsi oggi davanti le telecamere come il paladino della lotta contro le discariche e della politica Polverini-Alemanno segnata dallo scaricare i rifiuti in provincia, se pochi mesi prima ci si era crogiolati di una sentenza del Consiglio di Stato che sostanzialmente avallava le stesse politiche? Per noi sta diventando sempre più difficile continuare ad ingoiare rospi per decisioni legate ad una politica vecchia e figlia di un apparato che non rispecchia più il mondo di oggi. Come possiamo noi Giovani Democratici continuare a lottare in solitudine? E per quanto tempo potremmo ancora farlo? Ma soprattutto, contro chi dobbiamo lottare?"

I giovani del PD di Albano credono in un modello regionale che si basi sul riciclo dei rifiuti e invitano Esterino Montino a farsi un giro nella discarica di Roncigliano e a parlare con i residenti: "Ribadiamo il nostro SI a politiche energetiche e di smaltimento rifiuti alternative, moderne e non inquinanti, per un ragionamento che abbia delle policy e degli obiettivi complessivi nazionali e non che il problema sia demandato a diatribe interprovinciali o interregionali. Sperando di avere una sua risposta, La invitiamo a farsi un giro con noi in quei luoghi e a farle leggere dati e sentire testimonianze di modelli di trattamento dei rifiuti già esistenti in Italia e d'avanguardia".

Accoglierà l'invito il capogruppo in Regione Lazio del PD? Darà una risposta? Si attendono le sue prossime dichiarazioni sui rifiuti nel Lazio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Giovani Democratici di Albano a Montino: "Perché contro le discariche e non contro gli inceneritori?"

RomaToday è in caricamento