Albano Albano Laziale / Via Roncigliano

Discarica di Roncigliano: si forma un lago di percolato. E' allarme

La denuncia da parte del Comitato No Inc a seguito dell'ultima relazione dell'Arpa Lazio sullo stato della discarica. "La situazione igienico-sanitaria è fuori controllo", lanciano l'allarme dal comitato

La discarica di Roncigliano torna a far parlare di sé: dopo la puzza che ha invaso per giorni la città di Albano lo scorso anno, una nuova emergenza igienico-sanitaria si abbatte sulla popolazione che vive nei dintorni dell'area di sversamento dei rifiuti. Da quanto emerge dall'ultima relazione dell'Arpa Lazio sullo stato della discarica, la situazione sembra essere fuori controllo, basti per tutti la formazione di veri e propri laghetti di percolato nel VII invaso, l'ultimo entrato in funzione.

 

Come diffuso dal Comitato No Inc, nella relazione si legge che "tra il 1° gennaio ed il 26 marzo scorsi la Pontina Ambiente srl, proprietaria del sito, avrebbe inviato a purificare 2976 tonnellate di percolati prodotti dai rifiuti presenti nel VII invaso ma a destinazione, nelle apposite aziende di smaltimento, ne sarebbero arrivate solo 1895, ovvero il 36% in meno".

"Che fine hanno fatto le restanti 1081 tonnellate di percolati, ovvero rifiuti speciali pericolosi per la salute umana e l’ambiente? - si chiedono dal comitato - Nessuno, per il momento, è in grado di dirlo. Per di più, nello stesso periodo dell’anno precedente, nonostante la quantità di rifiuti in arrivo nel VII invaso fosse sostanzialmente la stessa, sono state inviate a purificare solo 448 tonnellate contro le 1895 attuali, cioè tre quarti in meno".

A destare preoccupazione è il percolato e i laghetti di colore nero, visto che già in precedenza negli scorsi anni vi erano stati sversamenti  sospetti di liquidi assimilabili a percolato nel fosso di Valle Caia che si trova proprio adiacente alla discarica di Roncigliano.

Da quanto documentato inoltre dall'Arpa Lazio la rete di captazione dei gas prodotti dai rifiuti non rispetta i limiti di legge e i titoli autorizzativi: vi sono 2 soli pozzi di aspirazione contro i 6 necessari, il che potrebbe spiegare il cattivo odore che di frequente invade la città di Albano.

A seguito dell'evolversi della situazione della discarica il Comitato No Inc ha fissato due eventi pubblici: un'assembela pubblica giovedì 30 ottobre, ore 21,00, presso il centro sportivo Ok Club di Cancelliera e un sit-In di sabato 1 novembre, ore 09,00 – 13.00, davanti i cancelli d’ingresso della discarica di Roncigliano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Roncigliano: si forma un lago di percolato. E' allarme

RomaToday è in caricamento