Albano Piazza Costituente, 1

L'asse regionale Mattei-Ciocchetti mette in crisi la giunta di Albano

Nello scorso fine settimana si è tentato un assalto alla giunta di Albano Laziale guidata da neanche un anno dal sindaco Nicola Marini, i consiglieri PDL e UDC hanno tentanto di raccogliere le firme per sfiduciare il sindaco in base ad accordi regionali

Quando si dice che i partiti non ascoltano la base e si decide tutto dall'alto pare una frase fatta, ma ad Albano si è verificata la realtà concreta di questa affermazione.

Un ipotetico accordo regionale tra gli assessori Marco Mattei e Luciano Ciocchetti, rispettivamente del Pdl e dell'UDC rischia di mettere in ginocchio la giunta di Albano eletta da neanche un anno.

L'UDC di Albano ha appoggiato sin dall'inizio il sindaco Nicola Marini, ma pare che ai piani alti dei partiti si voglia rompere le alleanze con il centro-sinistra per un tacito accordo tra i due leader regionali, come riportato da diversi giornali locali.

Ecco la necessità di tornare nuovamente ad elezioni e così nel fine settimana pare che i due partiti locali del PDL e dell'UDC di Albano abbiano tentato di raccogliere davanti a un notaio le firme necessarie per sfiduciare il sindaco Nicola Marini.

Primo tentativo di attacco alla diligenza fallito per la mancanza di una firma proprio di uno dei consiglieri dell'UDC che più si era battuto in campagna elettorale contro la ex giunta di Marco Mattei.

In queste ore si rincorrono smentite, accuse di fanta politica, ma fatto sta che queste mosse cambieranno e non poco la direzione dell'amministrazione di Albano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'asse regionale Mattei-Ciocchetti mette in crisi la giunta di Albano

RomaToday è in caricamento