Albano Valmontone / Piazza Costituente

Albano: emozioni e memoria storica nell'incontro con Sami Modiano

In occasione del 70° anniversario dei bombardamenti su Roma, l'amministrazione comunale ha incontrato insieme agli studenti impegnati nel "Viaggio della Memoria" il sopravvissuto ai campi di sterminio nazisti, Sami Modiano

Un pomeriggio ricco di emozioni per gli studenti del liceo Foscolo di Albano coinvolti nel "Viaggio della Memoria" che li porterà a fine mese a visitare i luoghi teatro del terribile eccidio nazista di milioni di ebrei con la visita al campo di sterminio di Auschwitz. Ieri l'amministrazione comunale insieme all'Associazione Vittime dei Bombardamenti di "Propaganda Fide", nell'ambito delle celebrazioni del 70° della Liberazione di Roma ha voluto incontrare Sami Modiano, sopravvissuto all'Olocausto e proiettare il documentario che racconta la sua esperienza di deportato, "Il viaggio più lungo. Rodi - Auschwitz".

Sami Modiano, oggi ha 84 anni, e all 'età di 13 anni viene prelevato con l'inganno dai tedeschi insieme agli altri ebrei presenti sull'isola di Rodi dove viveva. Viene caricato su navi bestiame in condizioni disumane fino al Pireo e da qui con dei treni condotti al campo nazista di Auschwitz.

“Quel giorno ho perso la mia innocenza. Quella mattina mi ero svegliato come un bambino. La notte mi addormentai come un ebreo”, scrive Modiano nel suo memoriale "Per questo ho vissuto" e con questo spirito di testimoniare una delle più grandi atrocità commesse dall'uomo sull'uomo ha raccontato al pubblico intervenuto a Palazzo Savelli le barbarie commesse dal Nazismo affinchè mai più si possano verificare tragedie simili.

Emozionato a fine incontro il commento del Presidente del Consiglio Comunale Massimiliano Borelli: "Un vero e proprio viaggio della memoria attraverso un testimone di eccezione. Un viaggio di emozioni, di dolore e di sofferenza, prima dell'anima e poi del corpo; quelle che andando ad Auschwitz ognuno di noi percepisce in ogni singolo angolo, in ogni singolo passo. Le parole di Sami Modiano sono state accolte da una sala gremita di ragazzi che attoniti e commossi lo hanno poi simbolicamente abbracciato. Ragazzi che troveranno riscontro dei suoi dolorosi racconti partendo per Auschwitz a fine mese diventando così essi stessi testimoni delle orribili azioni che italiani, tedeschi ed europei perpetrarono contro altri uomini nell'arco di pochi anni."

A sorpresa a partecipato all'evento anche il Presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici che ha voluto ringraziare con la sua presenza la città di Albano per gli eventi di ottobre quando con forza la comunità si oppose ai funerali del gerarca nazista Erich Priebke.  "Dobbiamo, tutti insieme, fare in modo che quegli orrori non accadano mai più nella storia, per nessuno, perché proprio come affermava Primo Levi: "Chi è disposto a negare o dimenticare Auschwitz è sicuramente pronto a farlo riaccadere", ha detto il sindaco Nicola Marini a margine dell'evento. .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albano: emozioni e memoria storica nell'incontro con Sami Modiano

RomaToday è in caricamento