Albano Borgo Giuseppe Garibaldi

Albano: arrivano i fondi per ammodernare il teatro Alba Radians, ma i cittadini chiedono un cinema

Sta suscitando una reazione controversa trai cittadini di Albano la notizia di fondi regionali per restaurare il teatro comunale, molti chiedono che si apra un cinema, ma serve un imprenditore che decida di farlo

Uno spettacolo in scena all'Alba Radians

Quando arrivando fondi e finanziamenti per la cultura (spesso bistrattata dalla politica e scarsa di danari), la notizia dovrebbe trovare tutti d'accordo. Si usa il condizionale, perché è singolare il dibattito che sui social network si sta creando intorno alla notizia che la Regione Lazio ha stanziato dei fondi per la ristrutturazione del teatro comunale di Albano, l'Alba Radians, una delle sale teatrali di provincia tra le più grandi con una stagione di spettacoli consolidata che richiama appassionati e visitatori anche dai paesi vicini.

I fondi regionali serviranno ad ammodernare la sala teatrale con un nuovo impianto audio e a migliorarne l'efficientamento energetico, nonché la fruibilità della platea. Bello il teatro, ottimo il finanziamento regionale, però perché si pensa al teatro, mentre ad Albano da quasi venti anni non c'è più un cinema? Questa è la domanda che in molti stanno ponendo al consigliere comunale Massimiliano Borelli, che ha cercato di far capire quali sono i limiti di un'amministrazione comunale e come il cinema sia un'attività privata.

"I cinema sono strutture commerciali private per le quali, come tutto nel commercio, se non se ne ravvede la convenienza, non si investe. E questo purtroppo è avvenuto da quando le nostre due sale hanno chiuso i battenti - spiega il consigliere Borelli - L'ex cinema Florida è struttura privata, un'amministrazione comunale non può investire fondi pubblici per finanziare una struttura commerciale privata".

Quindi ai molti che chiedono che si apra un cinema ad Albano, l'unica speranza è che ci sia qualche imprenditore che voglia investire sul territorio aprendo un multisala, ma se in venti anni nessuno ha tentato l'azzardo evidentemente i costi opportunità non davano risvolti convenienti.

Magari l'assenza del cinema può essere un'occasione di avvicinarsi proprio al teatro, con qualche bella commedia, un musical o qualcosa di più impegnato per di più proprio che ora sta per iniziare la nuova stagione teatrale dell'Alba Radians che vedrà avvicendarsi sul palco nomi del calibro di Francesco Montanari (di Romanzo Criminale), Carlo Bucccirosso, Sabrina Impacciatore, Alessandro Benvenuti tutti attori che fanno spesso anche cinema e che per una serata sarà possibile vederli dal vivo in presa diretta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albano: arrivano i fondi per ammodernare il teatro Alba Radians, ma i cittadini chiedono un cinema

RomaToday è in caricamento