Albano Via Vascarelle

Albano: Campo Boario tornerà a essere un parcheggio

Gli scavi archeologici per realizzare il parcheggio multipiano verranno presto reinterrati e Campo Boario tornerà a essere utilizzato per intero come area di sosta

Il cantiere di Campo Boario

Sono stati avviati i lavori di messa in sicurezza del cantiere e degli scavi di Campo Boario, un'area da anni abbandonata dopo lo stop al progetto di realizzazione di un parcheggio multipiano lanciato dalla Provincia di Roma per cui era stato bandito un concorso di idee per permettere di inglobare i reperti archeologici nell'opera e di cui poi si sono perse le tracce.

Ad annunciare i lavori nell'area l'assessore alle politiche ambientali Claudio Fiorani: "Grazie allo scavo archeologico svoltosi la scorsa estate, in collaborazione con la Sovraintendenza per i Beni Archeologici del Lazio e l’Istituto Archeologico Germanico, in queste settimane il Comune ha preso in carico il cantiere e ultimato le operazioni di sistemazione delle strutture presenti nell’area, che da tanti anni versano in uno stato di abbandono".

Lo scavo effettuato nel mese di agosto ha permesso l’estrazione e lo spostamento di due sepolture a cupa, che attualmente sono state collocate nell’androne di Palazzo Savelli, e a breve inizieranno le opere di restauro e successiva musealizzazione.

Le operazioni, oltre alla messa in sicurezza delle strutture, come le sepolture a tempietto e le sostruzioni, prevedono un rinterro temporaneo ed il ripristino del piano di parcheggio nella sua interezza, in attesa che venga ripreso il progetto di realizzazione della struttura multipiano.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albano: Campo Boario tornerà a essere un parcheggio

RomaToday è in caricamento