Albano Piazza Costituente

Ad Albano e Ariccia il Natale è ecologico: gli alberi saranno poi rimpiantati

I comuni di Albano e Ariccia per il Natale appena trascorso hanno anche prestato attenzione all'ambiente: nei due comuni gli alberi natalizi utilizzati per abbellire la città saranno poi rimpiantati nei giardini comunali

L'albero in vaso a Piazza Costituente ad Albano

Per il Natale appena trascorso i comuni di Albano e Ariccia hanno adottato una scelta non solo per rendere più bella e addobbata la propria città, ma anche per rispettare l'ambiente: le due amministrazione comunali hanno scelto essenze arboree che saranno poi rimpiantati nei giardini e parchi comunali.

Nelle piazze di Albano gli alberi di Natale per la prima volta sono "in vaso" in modo che passato il periodo delle feste questi saranno impiantati nei parchi e nei giardini comunali. Le essenze arboree prescelte riguardano i cedri a posto dei tradizionali abeti proprio nell'ottica di una messa a dimora degli stessi.

Una scelta analoga è stata compiuta dal comune di Ariccia che ha deciso di abellire piazze e strade con ben 35 alberi, 30 agrifogli e 5 querce che dopo le festività verranno messi a dimora in parchi e giardini per rendere il territorio sempre più verde.

“L’Amministrazione comunale – afferma il Sindaco di Ariccia Emilio Cianfanelli – ha scelto per la Città la strada maestra della tutela ambientale e dell’ecosostenibilità di ogni intervento pubblico. Il messaggio che lanciamo, quindi, con questo tipo di addobbo natalizio è di indubbia attenzione ambientalista, poiché queste piante andranno ad arricchire il nostro patrimonio boschivo una volta terminate le feste. Un messaggio di sobria bellezza, in questo periodo di crisi, che non si trasforma in spreco ma in un addobbo che verrà riutilizzato. Il miglior modo da parte dell’Amministrazione comunale per fare a tutta la cittadinanza i migliori auguri per queste festività natalizie”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Albano e Ariccia il Natale è ecologico: gli alberi saranno poi rimpiantati

RomaToday è in caricamento