Giovedì, 18 Luglio 2024
Monte Spaccato

Vandali: Montespaccato reagisce alla distruzione del Giardino Paparelli

Giannini: “Troppi writers non sono artisti ma vandali”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Domani, mercoledì 16 gennaio, il Municipio 18 ha organizzato una manifestazione di protesta contro i vandali che hanno devastato nei giorni scorsi il Giardino Paparelli a Montespaccato. La manifestazione avrà luogo nel giardino stesso, situato in via Cornelia 75, dalle ore 15 in poi. Lo scopo dell’iniziativa è riunire le forze vive del quartiere per ribellarsi all’inciviltà e ai comportamenti asociali; comportamenti che hanno causato la distruzione dell’area giochi riservata ai bambini del quartiere, e hanno deturpato in maniera irrimediabile i murales a tema sportivo che abbellivano il giardino.

Nell’aprile del 2011 infatti, il progetto RecupArt, finanziato dal Municipio 18, aveva riqualificato questo giardino dedicato alla memoria di Vincenzo Paparelli, con una serie di immagini di azioni sportive e frasi di campioni. Sul muro di cinta esterno del giardino sono ancora visibili (seppure anch’essi deturpati da tag e scritte varie) i ritratti di Vincenzo Paparelli, Antonio De Falchi e Gabriele Sandri: tre vittime della violenza legata allo sport e all’odio sociale, cui il Municipio 18 aveva voluto dedicare il progetto RecupArt.

Il progetto aveva coinvolto allo scopo un gruppo di writers romani, autori dei murales, proprio per dimostrare ai giovani che la street art può abbellire gli spazi comuni e migliorare così il livello culturale e sociale di un quartiere. Purtroppo, a distanza di meno di due anni, altri sedicenti “writers” hanno ricoperto le opere, con tag, scritte ingiuriose e graffiti insensati. Il danno maggiore è stato però alle strutture ludiche e agli arredi del giardino (recinzioni, scivoli, altalene ecc.) a cui gli ignoti vandali hanno addirittura dato fuoco in alcuni casi. Tutto ciò ha costretto la Polizia Locale di Roma a chiudere per inagibilità il Giardino Paparelli.

Nei giorni scorsi il presidente del Municipio 18 ha mostrato gli effetti degli atti vandalici in un video pubblicato su facebook (visibile qui: https://on.fb.me/11wrFLp) lanciando, con toni perentori, un invito alla cittadinanza di Montespaccato a testimoniare la volontà di ribellarsi alla barbarie. A questo appello alle associazioni civili e culturali del quartiere hanno risposto, aderendo alla manifestazione: la Biblioteca Comunale Cornelia, la Polisportiva Dilettantistica Montespaccato, l’ASD Real Boccea, l’ASD Boccea Nord, l’ASD Green Volley, l’Associazione Amici del Monte, Associazione Praesidium (Protezione Civile), la parrocchia di piazza Cornelia Santa Maria Janua Coeli, il Movimento Petra. La manifestazione inoltre godrà dell’appoggio e del sostegno delle associazioni “Basta Cartelloni – Francesco Fiori”, “CittadinanAttiva Aurelia” e “Riprendiamoci Roma” (promotori dei Decoro Day del Municipio 18) e del Movimento Capitale di Marco Visconti. L’invito è stato esteso anche a tutte le scuole del quartiere, per trasmettere ai ragazzi il messaggio di difesa della cultura e degli spazi pubblici.

Il presidente del Municipio 18 Daniele Giannini, promotore della manifestazione, dichiara quanto segue: “Domani dimostreremo a questi vandali che vigliaccamente agiscono di notte per distruggere la cultura e la bellezza di ciò che è anche loro, che il quartiere e i giovani non li vedono come eroi da imitare, o peggio come “artisti maledetti” in lotta contro il sistema, ma come semplici imbrattamuri; persone annoiate e senza idee, che hanno scelto di esprimersi distruggendo altalene e scivoli. La dimostrazione che alcuni writers non sono artisti (come certi opinionisti ancora sostengono) sta nel fatto che a Montespaccato i loro orrendi tag hanno coperto le opere di quelli che dovrebbero essere loro “colleghi”. Noi difendiamo la cultura e la possibilità, per i giovani, di esprimersi liberamente; ma combattiamo decisamente la barbarie di chi contribuisce al degrado sociale ed estetico della nostra città.”

Il presidente della Commissione Sport e Cultura del Municipio 18 e organizzatore dell’evento, Raimondo Fabbri, dichiara: “Come consigliere del XVIII e residente di Montespaccato, sono certo che il quartiere reagirà in maniera positiva difendendo e preservando questo prezioso spazio verde fruito da tutti i cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali: Montespaccato reagisce alla distruzione del Giardino Paparelli
RomaToday è in caricamento