AurelioToday

Aurelio sommerso dai rifiuti: nel XIII Municipio è ancora emergenza

I cittadini tra Casalotti e Montespaccato continuano a segnalare cassonetti strapieni di rifiuti. Le ultime immagini risalgono a questa mattina. A diffonderle Marco Visconti, presidente di Movimento Capitale

XIII Municipio invaso dai rifiuti. Da Casalotti a Montespaccato il film è lo stesso da mesi: cassonetti dell'immondizia traboccanti di sacchetti che per giorni nessuno raccoglie. L'estate si avvicina e il caldo che certo non allevierà il fetore dei secchioni fa paura. Odori nauseabondi che troppo spesso invadono asili nido, scuole, uffici postali. Altro che mascherine antismog.  

Via Bondi, via Cornelia, via Mazzoni sono fogne a cielo aperto. A testimoniarlo le ultime immagini scattate dai residenti questa mattina e diffuse da Marco Visconti, presidente di Movimento Capitale. "Le foto che i cittadini continuano a scattare non riescono a rendere l'idea di un'emergenza che mai prima ad ora è stata così grave. Le denunce questa volta arrivano dal popoloso quartiere di Montespaccato e a scrivere e a chiedere interventi risolutivi sono ancora i residenti".Rifiuti Casalotti-2

Anche Casalotti continua la sua fiera della 'monnezza'. Niente è cambiato rispetto a quanto denunciato qualche settimana fa. I cittadini continuano a diffondere via social network immagini eloquenti. Insomma, l'emergenza sul territorio sembra tutt'altro che sopita. La colpa sarebbe del nuovo sistema di differenziata: con l'aumento del numero di cassonetti in strada non sarebbe aumentato invece il numero di addetti alla raccolta e i camion della municipalizzata. Il risultato è sotto gli occhi dei cittadini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un mese fa il minisindaco Valentino Mancinelli si appellava al presidente di Ama, Daniele Fortini: "Gli ho chiesto la disponibilità a venire con me sul territorio in modo che possa prendere visione direttamente di uno standard del servizio di raccolta al di sotto dell’accettabile per una Capitale europea". Che ne abbia preso o no visione, frutti di un eventuale azione di ripristino del decoro non se ne vedono. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento