Mercoledì, 17 Luglio 2024
Monte Spaccato Montespaccato / Via Grondona

Monte del Marmo, tensioni al cantiere dell'antenna 5G. Auto in opposizione ai mezzi e scontri verbali con gli operai

Continuano le proteste dei residenti contro la multinazionale per l'installazione del ripetitore. Alterchi fra cittadini e lavoratori dell'azienda

“No al ripetitore 5G”. Questo è stato ed è lo slogan di protesta da parte del comitato cittadino di Monte del Marmo sull’installazione dell’antenna all’interno del consorzio San Luigi. Una multinazionale ha preso in affitto un terreno appartenente ad un privato situato all’interno della cooperativa per installare il ripetitore. Una scelta che ha fatto scatenare l’opposizione da parte dei residenti

Dopo i primi no, lo scorso sabato 6 luglio si è tenuto il sit-in dei cittadini contrari all’antenna nel cui raggio di 150 metri si trovano un asilo nido, un pensionato, varie abitazioni e il Centro Don Gnocchi. Fra le preoccupazioni dei residenti la presenza di tante persone malate di leucemia, tumori, cancro. “Io abito a nemmeno 100 metri da dove vogliono installare il ripetitore e sono malata. Con questo obbrobrio quanto mi resterà?” – dichiara una cittadina del consorzio. “Senza sono dubbio molto preoccupata per i bambini e bambine, per il personale” – commenta dell’Asilo Nido della zona – “Non riesco a capire come sia possibile installare questa antenna vicino ad un sito così sensibile con in più anche un cavo dell’alta tensione”.

Dopo la manifestazione di sabato, le proteste dei cittadini (si registra uno scontro verbale con gli operai della ditta incaricata all’installazione dell’antenna) continuano e continueranno nei prossimi giorni. Infatti oggi, lunedì 8 luglio, i cittadini hanno posizionato le auto in modo da ostacolare l’ingresso nel cantiere da parte dei mezzi pesanti. Un presidio fisso per dire no all’antenna.

protesta monte del marmo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte del Marmo, tensioni al cantiere dell'antenna 5G. Auto in opposizione ai mezzi e scontri verbali con gli operai
RomaToday è in caricamento