Monte Spaccato

Montespaccato. Michetti accende i riflettori sull'Ex Campari: "Dev'essere riqualificato"

Il candidato sindaco del centrodestra e il candidato presidente del Municipio XIII, Marco Giovagnorio, intervengono sullo stato di abbandono in un verte l'ex fabbrica. "Potrebbe diventare un polo per iniziative culturali e ospitare uffici di decentramento amministrativo"

Da mostro urbano a risorsa per il territorio, l'ex Campari di Montespaccato torna a far parlare di sé.

Ex fabbrica, oggi in stato di completo abbandono, la struttura è all'attenzione ora dal candidato sindaco della coalizione di centrodestra, Enrico Michetti. "Gli edifici della ‘ex Campari’ da anni versano in stato di totale abbandono, un degrado che si riversa su tutta la zona adiacente. Recuperare questo spazio e restituirlo ai cittadini è un’urgenza indifferibile e sarà uno dei primi interventi per i quali ci attiveremo appena insediati", ha così dichiarato Michetti, appoggiando il programma che il candidato presidente del Municipio XIII, Marco Giovagnorio, intende portare avanti qualora fosse eletto al Consiglio. Tra le proposte, la rigenerazione urbana dello spazio e la sua riconversione per ampliare i servizi al cittadino.

"L'ex Campari potenzialmente costituisce una preziosa risorsa per il quartiere, sulla quale le precedenti amministrazioni non sono riuscite a intervenire in maniera incisiva - aggiungono Michetti e Giovagnorio - Non solo può essere riqualificata, ma deve e sarà riqualificata. L’idea guida è farne un polo per iniziative di carattere culturale e di portarci anche uffici di decentramento amministrativo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montespaccato. Michetti accende i riflettori sull'Ex Campari: "Dev'essere riqualificato"

RomaToday è in caricamento