menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gregorio VII, sprofonda la preferenziale: il Comune al lavoro con il georadar per verificare cavità

Dai primi controlli emerso il cedimento di parte della struttura che sorregge un cavidotto di linee telefoniche. Meleo: "Al lavoro per soluzione migliore, su quel tratto nessuna manutenzione straordinaria"

Strada sprofondata e chiusa: succede sulla preferenziale di via Gregorio VII dove l’apertura di una voragine ha decretato il transennamento e l’interdizione della corsia al transito di bus e taxi. E’ così da una settimana quando l’asfalto ha ceduto all’altezza del civico 180. 

Gregorio VII, voragine sulla prferenziale

“Un mese fa era capitata la stessa cosa. Eppure la ‘strada nuova’ era stata inaugurata in pompa magna da Raggi e Stefàno” - aveva ricordato il capogruppo di Fratelli d’Italia in Municipio XIII, Marco Giovagnorio. 

Ma il Comune fa sapere che il tratto, quello relativo alle corsie preferenziali per il transito riservato di bus e taxi, “non è stato oggetto dei lavori di riqualificazione completati nei mesi scorsi con un appalto di manutenzione straordinaria”. 

Il Comune al lavoro sulla preferenziale sprofondata

Nei giorni scorsi l’intervento del Dipartimento Lavori Pubblici per mettere in sicurezza l’area e appurare le cause del cedimento stradale. “Abbiamo chiesto alle società dei pubblici servizi, che hanno alcuni impianti nel sottosuolo (cavidotti, reti), di fare una verifica. È emerso il cedimento di parte della struttura che sorregge un cavidotto di linee telefoniche. L’impresa - ha fatto sapere l’assessora alle Infrastrutture di Roma Capitale, Linda Meleo - dovrebbe completare l’intervento di propria competenza entro lunedì 29 marzo, a quel punto il Dipartimento Lavori Pubblici con il georadar farà un ulteriore approfondimento per verificare la presenza di cavità nel sottosuolo. È necessaria cautela in questi casi ed il tempo necessario per programmare la soluzione migliore e intervenire. Nei prossimi giorni potrò darvi degli aggiornamenti più precisi”. 

Ciclabile e voraginbi: polemica sulle condizioni di via Gregorio VII

Un asse viario, quello di Gregorio VII, nell’occhio del ciclone: prima la ciclabile all’ombra della Cupola di San Pietro contestata, con alcuni tra residenti e commercianti a chiederne addirittura lo smantellamento per tornare ad una viabilità più fluida e maggior presenza di posti auto; poi il cedimento della preferenziale. “Ancora una volta viene alla luce la fallimentare gestione della manutenzione stradale da parte dell'amministrazione capitolina. Non osiamo pensare, poi, cosa potrá succedere quando, cessata l'emergenza, il traffico - attacca Giovagnorio - tornerà a regime regolare”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento