rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Aurelio Boccea / Via Gregorio VII

Gregorio VII, dopo quattro mesi riapre la preferenziale: era sprofondata per una voragine

L'annuncio dell'assessora alle Infrastrutture di Roma, Linda Meleo: "Torna il transito dei mezzi pubblici e dei taxi dopo aver apposto la segnaletica orizzontale"

Ha riaperto la preferenziale di via Gregorio VII, tornano dunque a transitare nella corsia loro dedicata gli autobus e i taxi in transito all’ombra della cupola di San Pietro. La corsia preferenziale di via Gregorio VII ha riaperto dopo circa quattro mesi: era infatti la metà del marzo scorso quando la strada era sprofondata. Voragine e chiusura. Da li la messa in sicurezza e le verifiche sull’area per appurare le cause del cedimento stradale durante le quali è emerso il cedimento di parte della struttura che sorregge un cavidotto di linee telefoniche.

“Nel periodo in cui è stata chiusa la strada, a causa di una voragine, il Dipartimento Lavori Pubblici ha coordinato le operazioni per la verifica nel sottosuolo di tutti gli impianti delle società dei pubblici servizi, comprese le infrastrutture per la rete idraulica e le caditoie” - ha scritto l’assessora alle Infrastrutture di Roma Capitale, Linda Meleo.

Un asse viario, quello di Gregorio VII, nell’occhio del ciclone: prima la ciclabile all’ombra della Cupola di San Pietro contestata, con alcuni tra residenti e commercianti a chiederne addirittura lo smantellamento per tornare ad una viabilità più fluida e maggior presenza di posti auto; poi il cedimento della preferenziale. Oltre 100 giorni senza corsia dedicata a bus e taxi. "È stato necessario attendere qualche settimana proprio per escludere problemi ulteriori di sicurezza e, soprattutto, la presenza di cavità sotterranee”. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gregorio VII, dopo quattro mesi riapre la preferenziale: era sprofondata per una voragine

RomaToday è in caricamento