menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione, Testa di Lepre: "Via di Boccea ancora chiusa e bus 025 interrotto"

La denuncia è di un lettore, residente in zona. "Cosa si aspetta a riaprirla e a ripristinare l'autobus? E' passato quasi un mese, e il cantiere è deserto"

A quasi un mese dall'alluvione che ha piegato Roma, c'è ancora chi fa i conti con disagi e disservizi. Siamo in via di Boccea, in zona Testa di Lepre, e all'altezza del km 10 la strada è ancora chiusa. A segnalarcelo è un lettore, residente all'altezza del civico 1500, nel tratto di via bloccata dalle transenne. 

"E' passato quasi un mese, e qui nessuno fa nulla. Sono venuti i primi giorni dopo l'alluvione a pulire la strada dal fango e a togliere gli alberi caduti, poi è rimasto il cantiere ma non si vede mai un operaio. Cosa aspettano a riaprirla?". 

A parlare è Massimo, che ogni giorno per andare a lavoro in via della Maglianella - dove invece i lavori per il ripristino del manto stradale a seguito della voragine che si è aperta sempre per maltempo sono stati ultimati - è costretto a raddoppiare i chilometri percorsi con l'auto, perché da via Boccea non può passare.

Ma non solo. Altro disagio interessa i mezzi pubblici. "L'autobus 025 è stato interrotto, e all'altezza del km 10 dove è chiusa la strada, torna indietro. Mio figlio andava a scuola con quella linea, ora devo portarlo io in auto".  

ALLUVIONE: COME I CITTADINI POSSONO CHIEDERE I DANNI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento