rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Boccea

Flashmob Lega contro la funivia Casalotti: "Dopo 5 anni, mandiamo via tutti i 5 stelle via funivia"

"Di cose da fare ce ne sono a bizzeffe sulla mobilità", ricordano i candidati Lega, citando lo stato della metropolitana e delle vetture Tpl

Il centrodestra viaggia sui binari del "No" sulla funivia di Casalotti e il rilancio integrale della mobilità, da cui i cittadini dell'Aurelio sono spesso tagliati fuori. Punta di diamante del programma 5 stelle nel Municipio XIII, l'opera scontenta invece la Lega che ha improvvisato questa mattina una protesta proprio su via di Casalotti, per rispedire ai promotori della cabinovia promesse e progetti a suon di "Dopo 5 anni mandiamoli via, tutti i 5 stelle sulla funivia".

"Abbiamo scelto questo motto, per il flashmob contro la realizzazione della funivia a Casalotti di oggi. Le priorità della Raggi si commentano da sole: il Tpl merita interventi strutturali concreti, Roma è passata agli onori della cronaca per i flambus, i mezzi in arrivo non bastano a incrementare il servizio", è quanto affermano i candidati Lega al consiglio comunale di Roma, Sara De Angelis e Angelo Valeriani, il candidato alle suppletive della Camera per il centrodestra, Pasquale Calzetta, e il consigliere regionale Daniele Giannini. "E ancora - concludono - I convogli della metropolitana devono essere mandati in manutenzione programmata, i binari dei tram sostituiti per vetustà: di cose da fare ce ne sono a bizzeffe, ma i 5 stelle preferiscono il libro dei sogni. Basta, serve concretezza. Dopo 5 anni, mandiamoli a casa". 

Elezioni Municipio XIII 2021: tutti i candidati alla presidenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flashmob Lega contro la funivia Casalotti: "Dopo 5 anni, mandiamo via tutti i 5 stelle via funivia"

RomaToday è in caricamento