rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Boccea Boccea / Via Giuseppe Lazzati

Mancano supplenti e sei asili nido chiudono in anticipo

Nel tredicesimo municipio diverse scuole materne sono state costrette a mandare bambini e bambine a casa per carenza di personale

Manca il personale e quindi i bambini devono tornare a casa. Questo è quello che è successo a sette asili nido del municipio XIII nel pomeriggio di venerdì 31 maggio. 

L’accaduto, ormai una costante negli asili della Capitale, ha riguardato i nidi Glicine, Girandola, Piccolo Principe, Orizzonte, Gianburrasca e Fantabosco. Gli istituti non hanno potuto garantire il turno dalle 13:30 alle 16:30 perché non si trovavano nove i supplenti e sono stati costretti a chiudere in anticipo, chiamando i genitori per riportare a casa i bambini. 

“L’unica scelta possibile che potevamo prendere per tutelare le bambine e i bambini e il personale è stata quella scelta dalla direttrice Nicastro, ovvero di far chiudere anticipatamente i nidi” – ha commentato a RomaToday Arianna Ugolini assessora alla scuola del tredicesimo municipio. La direttrice ha inoltre segnalato al Dipartimento Scuola di Roma Capitale che “Il municipio pur avendo posto in essere tutte le modalità procedurali previste dal regolamento rileva un’elevata criticità rispetto al conferimento delle supplenze giornaliere tale da non poter garantire con sicurezza la copertura organica delle relative sostituzioni richieste”.

Il problema è ormai costante a Roma ed ora amplificato dalla maggior presenza di bambini e bambine ai nidi. Queste le parole dell'ass. Ugolini sulla situazone: "Purtroppo il tema delle mancate sostituzioni nei nidi d'infanzia capitolini non riguarda solo il municipio XIII ma è una realtà con cui tutti i municipi stanno facendo i conti. Il problema risulta più evidente in questo periodo dell'anno, quando aumenta la frequenza delle bambine e dei bambini nei nidi e con più facilità si va fuori rapporto. Il nostro ufficio supplenze, a cui va un ringraziamento particolare concedetemelo, inizia le telefonate per la ricerca di personale alle 7 di mattina, attingendo dalla graduatoria municipale che viene prima utilizzata per le chiamate sulle assenze del personale in orario anti meridiano e poi pomeridiano. Le supplenti possono lavorare su due municipi, ogni mattina gli uffici municipali cercano di chiamare il prima possibile per assicurarsi le coperture degli organici. Non sempre si riesce a coprire perchè il personale inserito nelle graduatorie non risulta sufficiente rispetto ai fabbisogni dei municipi, inoltre i nominativi che leggiamo nelle graduatorie non corrispondono all'effettiva disponibilità a ricoprire l'incarico. Spesso al momento della chiamata da parte degli uffici in molte non rispondono o non sono disponibili. Il tema della mancanza di personale è stato rappresentato all'Assessorato centrale, in attesa di indicazioni dagli organi centrali, il municipio XIII, attraverso la nota della Direttrice, ha come priorità la tutela delle bambine e dei bambini e del personale e delle lavoratrici, contraendo l'orario laddove il personale non si trova".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano supplenti e sei asili nido chiudono in anticipo

RomaToday è in caricamento