Domenica, 13 Giugno 2021
Aurelio Valle Aurelia / Via Prospero Farinacci

Punta un coltello alla gola della ex per convincerla a tornare da lui

L'uomo 52enne non si era rassegnato alla fine della storia d'amore con la sua ex moglie nei confronti della quale, già da qualche tempo, aveva assunto atteggiamenti molesti e minacciosi

Non si era rassegnato: la storia con la sua ex moglie era terminata da tempo, lo tormentava, al punto da portarlo ad intraprendere atteggiamenti molesti e, a volte, minacciosi nei confronti della donna. La scorsa sera, però, è andato oltre: l’uomo, un romano di 52 anni, intorno alle 23 si è recato in forte stato di ebbrezza presso la sua abitazione di Via Prospero Farinacci, la stessa dove i due continuavano a convivere nonostante la separazione. Da lì a poco la rabbia dell’uomo avrebbe preso il sopravvento: dopo un’animata discussione verbale, l’uomo, ha infatti afferrato un coltello da cucina, puntandolo alla gola della donna e minacciandola di morte qualora non si fosse convinta a tornare con lui.

Le grida della vittima hanno fatto preoccupare un vicino di casa, che ha subito contattato il 112. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti dopo pochi minuti, arrestando il 52enne con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata. Ora si trova nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta un coltello alla gola della ex per convincerla a tornare da lui

RomaToday è in caricamento