Giovedì, 17 Giugno 2021
Aurelio Boccea / Largo Tommaso Perassi

Serpente sull'Aurelia, Visconti denuncia: "Troppa incuria dei proprietari"

L'assessore all'ambiente di Roma Capitale interviene sull'ennesimo caso di un animale esotico abbandonato. Per i casi simili è stato istituito un apposito gruppo di veterinari specializzati

"Si tratta dell'ennesimo caso di malgoverno di animali esotici, ricoverati in terrari domestici senza adeguate protezioni o, peggio, abbandonati in aree periferiche. Oltre alla necessaria assistenza medica, gli agenti del Cites del Corpo forestale (specializzati nella lotta alla commercializzazione di animali in via di estinzione, ndr), provvederanno all'individuazione dei proprietari, ai quali sarà contestato l'abbandono o la cattiva gestione dell'animale esotico". Lo afferma l'assessore all'ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, in seguito al ritrovamento di un serpente di due metri sull'Aurelia, nei pressi di Largo Tommaso Perassi.


"Il fenomeno dell'abbandono di queste specie animali si verifica con crescente frequenza - dichiara invece Tommaso Profeta, direttore del Dipartimento ambiente e Protezione civile - per questo abbiamo istituito un apposito Gruppo di Intervento Rapido Biodiversità (Girb) composto da veterinari specializzati ad intervenire in situazioni di emergenza, che operano in collaborazione con la Lipu, il Bioparco ed il Corpo Forestale dello Stato. Grazie al servizio Girb - ha concluso Profeta - quest'anno abbiamo trovato una nuova casa ad 11 serpenti ed altre specie selvatiche". (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serpente sull'Aurelia, Visconti denuncia: "Troppa incuria dei proprietari"

RomaToday è in caricamento