Aurelio Boccea / Via Aurelia, 470

Aurelio, il trasloco degli uffici diventa incubo: “Scatoloni ovunque e computer spenti”

Lo spostamento del servizio sociale del Municipio XIII getta la sede di via Aurelia 470 nel caos. Il Pd denuncia: “Dipendenti esausti e utenti senza risposta, disorganizzazione a Cinque Stelle”

Gli uffici di via Aurelia 470 nel caos tra scatoloni ovunque, terminali spenti e dipendenti smarriti così come gli utenti. E’ la conseguenza dello spostamento dei servizi sociali del Municipio XIII: un trasloco nell’aria da tempo ma effettuato in modo totalmente “disorganizzato”. 

Aurelio, trasloca il servizio sociale

E’ quanto denunciano i consiglieri Pd in assemblea capitolina Giovanni Zannola e Valeria Baglio, insieme a Massimiliano Pasqualini e Cinzia Giardini consiglieri Pd XIII municipio e Roberto Fera, direzione Pd Roma. 

"Parliamo di circa 50 dipendenti che si occupano di uno dei servizi più delicati che offre il municipio. Lo spostamento prevede la ricollocazione del personale che avrebbe dovuto programmare e ripensare la collocazione dell'intero edificio municipale con spostamenti studiati e condivisi con gli amministrativi. E invece chi si imbatte in questi giorni nei vari uffici del municipio in via Aurelia 470 trova scatoloni ovunque, dipendenti esausti e non adeguatamente informati. Ma cosa ancor più grave – incalzano gli esponenti Dem - riguarda i comuni cittadini che in molti casi hanno ricevuto risposte del tipo: ‘abbiamo i computer spenti, non possiamo fare nulla; ci dispiace, ma è in corso un trasloco da diversi giorni e non sappiamo quando finirà!".

Via Aurelia 470: uffici nel caos

All’Aurelio fretta cattiva consigliera. "Una gestione sciatta di questa delicata operazione, che l'amministrazione 5-stellina ha voluto fare cercando di bruciare le tappe pensando di spostare semplicemente quattro persone e senza valutare fino in fondo l'impatto sui cittadini e anche sui dipendenti”. 

Il Pd attacca: “Inefficienza 5 stelle mette a dura prova cittadini”

Il sociale è stato spostato sullo stesso piano del Suap, ossia il commercio: “Una scelta non propriamente intelligente perché – rincarano la dose dal Pd - significa una scarsa conoscenza dei servizi che questi uffici svolgono”. 

Così sul trasloco del servizio sociale del Municipo XIII è polemica. “Il Pd, attraverso i suoi rappresentanti, seguirà da vicino le fasi ulteriori dello spostamento cercando di sopperire alle carenze della maggioranza. Inefficienze - concludono - che stanno mettendo a dura prova e in evidente difficoltà cittadini e dipendenti".  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aurelio, il trasloco degli uffici diventa incubo: “Scatoloni ovunque e computer spenti”

RomaToday è in caricamento