Venerdì, 25 Giugno 2021
Arvalia Corviale / Via Marino Mazzacurati

Corviale, brutta sorpresa per i residenti: ufficio anagrafico chiuso senza preavviso

Decine di cittadini hanno trovato lo sportello anagrafico di Corviale chiuso. Nel corso della giornata l'informazione ha continuato a non essere trasmessa. PD Municipale: "Grave disservizio"

Niente carta d'identità. Per imprecisate ragioni, i cittadini che si sono recati allo sportello anagrafico di via Marino Mazzacurati, giovedì 28 giugno hanno trovato le porte chiuse. Un anonimo avviso, firmato nè timbrato da nessuno, informava che per "problemi tecnici" l'ufficio di Corviale sarebbe rimasto chiuso.

Il disagio vissuto dai cittadini

"Erano circo 20 persone in fila dalle 6 di mattina quelle che non hanno potuto rinnovare la propria carta d'identità – hanno segnalato  i consiglieri democratici del Municipio XI  – la chiusura dell'ufficio è stata appresa poco prima dell'apertura quando un dipendente ha indicato ai presenti un cartello appeso fuori la porta praticamente invisibile, perché circondato da decine di altri cartelli e avvisi. Molti hanno protestato, inveendo contro il dipendente che ovviamente non aveva alcuna responsabilità".

Nessun tipo d'informazione

Il disservizio non era stato comunicato nei modi dovuti. Sul sito di Roma Capitale infatti non era presente alcuna informazione e quindi, oltre alle 20 persone in fila, nel corso della mattinata è verosimile ne siano arrivate delle altre. D'altra parte nessuna nota è stata diffusa dall'amministrazione nel corso della giornata e neppure la pagina facebook del Municipio Roma XI Arvalia ha riportato l'informazione.

Rivedere le modalità di funzionamento dell'anagrafe

Solidarietà a questi cittadini "alcuni dei quali avevano preso anche dei permessi dal lavoro per potersi recare all'ufficio" è stata espressa dai consiglieri Veloccia, Lanzi, Fainella, Vastola e Barocci. Sempre dal gruppo democratico del Municipio XI è stata quindi avanzata la richiesta alla Giunta Torelli "impreparata anche su questo, che al più presto siano riviste le attuali modalità di funzionamento degli uffici anagrafici. Questi disservizi non devono più ripetersi". Un auspicio, al di là della contrapposizione politica, condiviso sicuramente dai cittadini sorpresi dall'inattesa chiusura dello sportello anagrafico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corviale, brutta sorpresa per i residenti: ufficio anagrafico chiuso senza preavviso

RomaToday è in caricamento