ArvaliaToday

Trullo, i residenti vogliono trasformare il giardino Cicetti: “Qui serve una vera piazza”

Dalla sezione ANPI Trullo-Magliana l’appello alle istituzioni. Oltre al ripristino dell’area giochi, chiesti lampioni e fontanelle per quella che già rappresenta “la piazza del quartiere”

Piazza Cicetti/ Foto ANPI sez. Bartolini

Da metà luglio le altalene, gli scivoli e tutti gli arredi ludici presenti nel giardino Caterina Cicetti sono stati rimossi. Lo spazio, però, non ha perso la sua centralità. E’ uno dei luoghi più frequentati al Trullo. Ma ha bisogno di investimenti.

L'appello dell'Anpi

La sezione Anpi Trullo-Magliana “Franco Bartolini” ha deciso di raccogliere le richieste dei cittadini. Lo ha fatto scrivendo una lettera sia al Municipio XI che all’Ater di Roma per rappresentare “la volontà della collettività”. La promessa di ripristinare gli arredi ludici, che sono stati rimossi perchè ritenuti obsoleti e pericolosi, evidentemente non basta per rilanciare il giardino.

La necessaria illuminazione

Nella lettera, l’Anpi ha infatti proposto non solo “l’immediato ripristino del parco giochi con strutture adeguate ed in totale sicurezza”, ma anche “un piano di illuminazione”. Una richiesta che nasce da una considerazione pratica. Ci sono delle zone “scarsamente illuminate” che non rendono particolarmente sicura l’area, quando le ore diurne volgono al termine. Per completare l’intervento, secondo i volontari dell’associazione nazionale partigiani “Franco Bartolini”, servirebbe anche una fontanella. Un prezioso ed in questo momento dell’anno, irrinunciabile nasone, per rinfrescare chi frequenta quello spazio.

Perchè investire sulla piazza

Gl interventi richiesti, quindi, vanno ben oltre il ripristino dell’area giochi. Ma com’è stato sottolineato nella lettera, la soddisfazione di quelle richieste muove da una considerazione. “Il Parco giochi ha fatto  in modo che quel luogo non fosse solo un'area ludica per bambini, ma anche un centro di socialità, aggregazione, integrazione e confronto”.

Un impegno per il Trullo

Il giardino si è così trasformato in una piazza, quindi in “uno spazio imperdibile e prezioso in cui si sono organizzati anche numerosi eventi culturali”. Per questo vale la pena investirvi, puntando su un percorso partecipato. E soprattutto sull’illuminazione. Quanto mai essenziale per evitare che, il giardino Caterina Cicetti, si trasformi in un luogo buio, degradato, insicuro. Un epilogo, quest'ultimo, che finirebbe per mortificare tutti gli sforzi fatti per rilanciare lo storico quartiere romano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento