ArvaliaToday

Magliana vecchia: dopo 10 anni riapre il palazzetto liberty. Sarà un centro socio-sanitario

In via delle Catacombe di Generosa, inaugurata una struttura socio-sanitaria. La ristrutturazione era cominciata dieci anni prima. Soddisfatto il CdQ "Restituito al territorio un bellissimo edificio che rischiava di degradarsi"

Via Catacombe di Generosa: foto d'Archivio

Era stato chiuso nel 2004, per i lavori di ristrutturazione. Ora però, il palazzetto  div via Catacombe di Generosa, è tornato ad aprire le porte. Lo ha fatto, per la prima volta dopo tanti anni, nella giornata di lunedì 22. L’occasione era offerta dalla sua inaugurazione. L’edificio è infatti divenuto una struttura sanitaria residenziale terapeutico-riabilitativa.

LA VICENDA - Alla cerimonia, oltre al Presidente del Municipio XI, ha preso parte anche Vincenzo Panella, Direttore della ASL RmD ed il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti. “Il cantiere per la ristrutturazione di questa struttura era stato avviato alcuni anni fa ma per molto tempo era stato bloccato. Il fermo dei lavori aveva comportato una situazione di degrado nella zona e creato difficoltà alla Asl costretta a trasferire questo servizio in una struttura in affitto e in condizioni logistiche difficili – ha dichiarato il Minisindaco del Municipio XI - Per noi questa riapertura è importante sia perché riqualifica un quadrante e sia perché permette agli ospiti di essere seguiti in una struttura nuova e d’avanguardia. Un altro esempio di buona sanità quindi che, ancora una volta, la Giunta Zingaretti ha messo in campo, continuando ad invertire la rotta contro la mala sanità che purtroppo ha caratterizzato le passate gestioni della Regione”.

L'APPREZZAMENTO DEL TERRITORIO - All’apertura della nuova struttura, ha preso parte anche il Presidente del CdQ Arvalia Elio Bovati. “Penso che la fine dei lavori, costituisca un’ottima cosa, perché erano andati avanti veramente per tanti anni. Lì c’era un poliambulatorio, poi chiuso per tanto tempo ed infine ristrutturato. Ora – ci spiega il cittadino – diverrà una struttura riabilitativa più che sanitaria, una sorta di casa famiglia attenta al fabbisogno psicologico dei suoi nuovi utenti. Come Comitato di Quartiere siamo soddisfatti, anche perché è stato finalmente restaurato un bellissimo palazzetto liberty. Quattro o cinque mesi fa – c'informa il Presidente del CdQ - era stata tentata un’occupazione, del tutto pacifica. In quella circostanza si evidenziò il rischio degrado a cui quella struttura, chiusa per tanti anni, era realmente esposta”.

UN'ALTRA IDEA DI CITTA'  - L’episodio citato dal cittadino è stato ricordato anche dal Presidente Veloccia. “Questa riapertura, inoltre, è per noi un orgoglio personale dopo l’episodio di febbraio del 2014, in cui la struttura fu occupata con una manifestazione pacifica che voleva da un lato ribadire il diritto alla casa e dall’altro denunciare lo spreco di risorse pubbliche e le condizioni di abbandono del patrimonio pubblico – continua Veloccia - In quell’occasione con il Dott. Panella, che ringrazio, prendemmo insieme anche a quei comitati, la responsabilità di riavviare al più presto i lavori e di portarli a termine entro il 2015. E’ stata una battaglia importante che ha dimostrato come la collaborazione tra istituzioni e cittadini sia fondamentale nella costruzione e realizzazione di un’altra idea di città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento