ArvaliaToday

Donne pedinate e rapinate dopo i prelievi in banca: arrestati due uomini

Scoperti e arrestati i responsabili di due rapine ai danni due donne che, prima del colpo, sono state pedinate e osservate. I due si muovevano tra Marconi e Magliana

Due rapine eseguite dopo un attento monitoraggio delle vittime e che hanno portato a un bottino cospicuo di cui i due rapinatori romani non potranno godere perché arrestati dagli agenti del commissariato San Paolo.

Due episodi diversi, il primo avvenuto l'11 aprile in via dell'Imbrecciato alla Magliana e il secondo, un mese dopo, il 19 maggio a piazza Enrico Fermi a Marconi. Le vittime sono entrambe donne sulla cinquantina che, dopo essere state seguite e osservate a lungo, sono state rapinate dai due. Per mettere a segno il primo colpo, ad aprile, i due hanno seguito la vittima, una dipendente di una società privata che effettuava prelievi per la sua azienda, e l'hanno rapinata quando aveva raggiunto la somma di 6.000 euro prelevati in banca. I due le si sono avvicinati a bordo di uno scooter le hanno rotto un vetro dell'auto, hanno preso la borsa e sono fuggiti. Il motorino, uno Scarabeo Aprilia, aveva la targa coperta e forse potrebbe essere di proprietà di uno dei due. Così, in pochi minuti, i due hanno messo a segno un colpo con destrezza, provocando danni solo alle cose e non alle persone.

Nel secondo caso si sono dimostrati più violenti, tant'è che la seconda donna ha riportato delle lesioni. Anche lei è stata seguita nei suoi giri nelle diverse banche ed è stata rapinata sotto al portone di casa, mentre stava rientrando. Un'ulteriore conferma  del pedinamento subito dalle vittime, sta nel fatto che in questo caso hanno rubato la busta di plastica della spesa e non la borsa della donna proprio perché sapevano che i soldi erano lì.

I due rapinatori sono stati arrestati e gli agenti indagano per capire se altre rapine commesse negli ultimi tempi siano da ascrivere alla loro attività. Quel che è emerso, per ora, è che i due potevano permettersi un tenore di vita elevato, aspetto confermato dai loro appartamenti lussuosi, e che, quasi certamente, le loro uniche fonti di “reddito” fossero le rapine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento