rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Portuense Corviale / Via Portuense

Ponticello Portuense: dopo il flashmob, pronta la campagna fotografica #nullaosta

Decine di cittadini hanno partecipato all’iniziativa davanti al sottopasso di via Portuense, per chiedere la riapertura del cantiere. E dopo il flash mob, l’Associazione PortuenseAttiva ha intenzione di proseguire il pressing istituzionale

Il flash mob organizzato da Portuense Attiva è andato a buon fine. Nonostante le polemiche, ingeneratesi per il rimpallo di competenze tra Soprintendenza e Amministrazione, i cittadini non si sono scoraggiati. Ed in tanti hanno risposto positivamente, partecipando alla breve ma significativa manifestazione di protesta. Anzi, forse sarebbe più opportuno definirla di proposta, visto le modalità con cui è stata realizzata.

LE RICHIESTE - “Sono stati i cittadini che hanno partecipato all'iniziativa ,senza simboli di partito e organizzata per chiedere chiarezza e tempi certi sul completamento dell'opera – scrive in una nota PortuenseAttiva – La manifestazione, di breve durata e organizzata in pochi giorni, si è svolta in un clima sereno e allegro, con famiglie, bambini e tanti abitanti del quartiere muniti di pennarello e palloncino su cui hanno scritto “#nullaosta”, il lascia passare burocratico utile per iniziare i lavori pubblici di ampliamento del manto stradale. L'hashtag scelto sarà utilizzato, insieme al più classico #sbloccateilponteportuense, nei prossimi giorni nella campagna fotografica immaginata sulla pagina Facebook di PortuenseAttiva, del Ministero dei Beni Culturali, del Municipio XI e del Comune di Roma”.

LA NECESSARIA TRASPARENZA - Le modalità attraverso cui si è sviluppata la partecipazione dei cittadini, non devono trarre in inganno. Gli aderenti di PortuenseAttiva sembrano  infatti determinati a raggiungere il risultato. Del quale, senza indugiare in polemiche, continuano a chiedere conto. “ In attesa dell'effettivo sblocco di fondi ministeriali, circa 100.000 euro che il Soprintendente Francesco Prosperetti starebbe destinando al completamento degli scavi archeologici, PortuenseAttiva non si ferma e chiede alle istituzioni di restare aggiornata sugli sviluppi della situazione”.

L'INCONTRO PUBBLICO - Il successo della manifestazione, ha ulteriormente convinto i cittadini, della bontà delle loro richieste. Per questo ora  “L’associazione annuncia l'intenzione di richiedere ufficialmente un pubblico incontro tra istituzioni, per ribadire competenze e tempi, qualora lo sblocco del cantiere non avvenga nelle prossime settimane. #Nullaosta e palloncini, quindi. E soprattutto cittadinanza attiva. Perché PortuenseAttiva  - chiude la nota - è nato per questo: migliorare il quartiere, mettendosi all'opera”.

Ponticello Portuense: flash mob

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponticello Portuense: dopo il flashmob, pronta la campagna fotografica #nullaosta

RomaToday è in caricamento