ArvaliaToday

Chiude il mercato di Portuense, operatori infuriati: "Nei nuovi box di Vigna Pia piove dentro"

Finite le proroghe, i banchi difronte al Forlanini saranno rimossi. Il trasferimento degli operatori però si complica per le pesanti infiltrazioni in alcuni box

Inizia il capitolo finale di una vicenda durata trent'anni. Nella mattinata di lunedì 4 febbraio la Polizia Locale si è presentata ai banchi di via Portuense. Si trovano, da almeno tre decadi, difronte al San Camillo Forlanini, su sede impropria. E devono trasferirsi nel nuovo plateatico di Vigna Pia.

"Un esito ampiamente prevedibile"

"Doveva essere pronto entro il 31 gennaio ed invece, com'era ampiamente prevedibile, neppure oggi c'è stata alcuna inaugurazione nel nuovo mercato di Vigna Pia" fa notare il consigliere municipale Mirko Marsella, presidente della commissione lavori pubblici da un anno passato passato all'opposizione di centrosinistra. "Il fatto è che da questa mattina, la Polizia Locale, ha notificato la chiusura del vecchio mercato. Da domani gli operatori restareanno a casa".

Le infiltrazioni d'acqua

Il trasferimento quindi non sarà completato. "In alcuni dei nuovi box piove – rimarca il consigliere democratico Claudio Barocci – e quindi passerà del tempo prima che il mercato apra al pubblico. A pagarne le conseguenze non saranno solo gli operatori e l'indotto, ma anche i residenti che, dopo tanti anni, non avranno un mercato di riferimento a Portuense".

Gli ultimi mesi

La vicenda del trasferimento, dopo anni di stallo causati dal mancato completamento del plateatico di Vigna Pia, sembrava sul punto di essere risolta con la realizzazione di una AGS. In un primo momento era stata annunciata addirittura l'apertura per il periodo natalizio. Poi era stata ottenuta una nuova proroga ed agli operatori è stato dato tempo fino al 31 gennaio per terminare i lavori

Le proteste degli operatori

"Ci sono alcuni box che stanno subendo delle infiltrazioni. E noi lo stiamo segnalando da tempo. Sabato poi le piogge sono state più insistenti ed i danni causati più visibili – spiega Sirio Bianchi, presidente dell'Ags di Vigna Pia – noi abbiamo già rispettato il capitolato dei lavori che il Municipio ci aveva chiesto. Questi invece deve farli il dipartimento Simu. Ci sono operatori che spendono decine di migliaia di euro per la loro strigliatura. Non possono permettersi di esporla in simili condizioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Basta proroghe"

La soluzione aupicata dagli operatori e verosimilmente dai loro clienti, di tenere i banchi aperti in via Portuense fintanto che non vengano sistemati i box di Vigna Pia, non sembra percorribile. "Non si possono ottenere altre proroghe. Purtroppo non è una decisione politica – spiega l'assessore ai lavori pubblici Giacomo Giujusa – e d'altra parte la decisione di aprire a Natale e poi a febbraio era stata indicata dall'Ags. Mi chiedo invece perchè, i box del nuovo plateatico, non siano stati ancora allestiti".  Dal 5 febbraio il mercato di via Portuense lascerà la sua storica sede impropria. I suoi operatori si trasferiranno nel nuovo spazio, allestito sopra i parcheggi del PUP. Quando avverrà questo spostamento, è una questione a cui nessuno, in questo momento, è in grado di fornire una risposta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento