Martedì, 21 Settembre 2021
Portuense Portuense / Piazza Augusto Lorenzini

Municipio XI: a 100 anni dal genocidio Armeno, niente "Giorno del Ricordo"

La proposta di votare un documento con cui esprimere solidarietà al popolo Armeno, nella ricorrenza del suo genocidio, non è passata. Eppure nel territorio c'è anche un giardino loro intitolato

Un milione e mezzo di morti. Numeri spaventosi, che hanno riguardato le sorti del popolo Armeno, vittima di un genocidio. Una pagina triste nella storia del medio Oriente, che nel territorio del Municipio XI è ricordata con l’intestazione di un giardino pubblico, a Portuense. Un motivo che era sembrato sufficiente, all’opposizione, per chiedere di approvare un'iniziativa di solidarietà. Richiesta, tuttavia, che finora non è stata accolta.

LA RICORRENZA - “Domani ricorrono i cento anni dal genocidio degli Armeni” ci ha fatto notare Valerio Garipoli, Capogruppo di Fratelli d’Italia-An in Municipio. “Per questo avevamo presentato un atto, sottoscritto anche dai consiglieri Palma e Di Bella”. La mozione però ha trovato il veto contrario della maggioranza. Nel documento, che non è stato calendarizzato, veniva sottolineato come sin dal 1985 la sottocommisione dei diritti umani dell’Onu e due anni più tardi anche il Parlamento Europeo, avessero riconosciuto il genocidio degli Armeni.

UNA TRISTE VICENDA - “La popolazione armena di Anatolia e di Cilicia, fu deportata verso i deserti della Mesopotamia – leggiamo nella mozione – Durante l’esodo forzato molti morirono di stenti e malattie o furono uccisi da guerrieri curdi al servizio degli ottomani. Altri morirono nei campi dove furono confinati. Altri riuscirono a fuggire in Occidente. L’operazione di 'pulizia etnica' aveva un doppio obiettivo: occupare le terre appartenenti agli armeni, situate tra la Turchia e il Caucaso, e togliere alla minoranza cristiana qualsiasi illusione su eventuali riforme e per dar vita alla uno Stato turco etnicamente omogeneo”.

LE INIZIATIVE SULLA MEMORIA - “Ricordiamo al Presidente Veloccia e alla sua Maggioranza - concludono Rocca e Garipoli - che serve molta più attenzione per tutte le iniziative sulla Memoria, anche perché proprio il 28. maggio 2010 Roma Capitale ed il Municipio XI hanno dedicato con l'apposizione di una targa il giardino di Piazza A. Lorenzini al Genocidio degli Armeni.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XI: a 100 anni dal genocidio Armeno, niente "Giorno del Ricordo"

RomaToday è in caricamento