Portuense Portuense / Via Pasquale Baffi

Via Baffi, al via i lavori: dal 24 settembre il sottopasso chiude per 14 giorni

Una richiesta venuta da Rfi, impegnata nella ricognizione dei sottopassi del municipio e che ha trovato l'ok della polizia locale. Lega: "Rischio ingorgo quotidiano"

Portuense e Villa Bonelli quartieri un po' più lontani dalla Magliana. Accadrà dal 24 settembre prossimo per i successivi 14 giorni. Sarà questo l'effetto principale della chiusura, per lavori di manutenzione straordinaria, del sottopasso di via Baffi. La decisione è giunta nei giorni scorsi al termine di una riunione alla presenza di Rfi, polizia locale e Municipio. Una richiesta venuta da Rfi, impegnata nella ricognizione dei sottopassi del municipio e che ha trovato l'ok della polizia locale. 

Niente lavori in nottura però: avrebbero infatti comportato una durata dei cantieri non meglio precisata. Si è scelta l'opzione della chiusura totale. Cosa succede al sottopasso? "Nessun rischio crollo", spiega l'assessore ai lavori pubblici del municipio XI Giacomo Giujusa. "E' importante tranquillizzare i cittadini. Si tratta di lavori di messa in sicurezza, richiesti da Rfi per il consolidamento delle ali della massicciata". 

Ma perché quello che sembra un passaggio piccolissimo è così importante per la zona? Via Baffi e il suo sottopasso rappresentano la via che collega il quartiere Portuense con Magliana, aprendo uno sbocco verso il centro e verso la Roma Fiumicino. Portuense e Villa Bonelli si muovono anche e soprattutto attraverso quel sottopasso che normalmente è trafficatissimo, con lunghe file soprattutto al mattino anche e soprattutto per la presenza in zona di alcune scuole frequentatissime. La chisura comporterà il passaggio attraverso via Isacco Newton oppure la via Portuense.

Giujusa spiega che "questi lavori fanno parte di un processo di rinnovamento e messa in sicurezza attivato da RFI su richiesta della Presidenza del Municipio XI su tutti i passaggi che si trovano al di sotto dell'infrastruttura ferroviaria che collega Roma con l'aeroporto di Fiumicino. Per arrecare minimo disturbo alla mobilità cittadina i lavori dei sottopassi di via Volpato e di via dei Grottoni sono stati eseguiti durante l'estate. La sistemazione di questo sottopasso inevitabilmente invece si accavalla alle attività della scuola ma verrà eseguito in soli 14 giorni garantendo il passaggio pedonale in sicurezza".

L'assessore poi aggiunge: "I lavori in orari notturni avrebbero comportato tempi di chiusura molto lunghi e continui problemi di sicurezza ed organizzativi del cantiere mentre la chiusura alle sole auto permette attività veloci ed efficaci in un cantiere unico. Successivamente verranno programmati lavori di sistemazione delle reti di raccolta delle acque meteoriche da parte della Direzione Tecnica municipale in modo da dare l'opera completa e funzionante in tempi brevissimi di cui vi daremo nota. I fastidi saranno contenuti al minimo ed, a fronte di un piccolo sacrificio dopo decenni di rinvii, avremo un'opera rinnovata e sicura sul territorio".

Dalle opposizioni, già quando la notizia era poco più che un'indiscrezione, si sono levate critiche soprattutto per la tempistica. Marco Palma, vice presidente del consiglio del Municipio XI: "L'inettitudine è ormai contagiosa e mi domando chi ci sia dalle parti di RFI a decidere di fare un intervento di quel tipo nel mese di Settembre. A fare la sua parte non poteva non esserci l’amministrazione comunale che ha dato il proprio consenso all’intervento che sarà certamente  motivato da una serie di motivi che abbiamo più volte denunciato, ma che doveva essere realizzato tra il mese di luglio ed agosto. È chiaro che ci troviamo di fronte d un caso di incapacità contagiosa. Ora non chiedo solo la polizia locale, ma i caschi blu . Assisteremo alla liberalizzazione della terza fila ed a forme di autoregolamentazione che fin da ora definisco pericolose".

Daniele Catalano, capogruppo della Lega in municipio XI. "Se da un lato esprimiamo contentezza per l’operato di RFI, non possiamo che sottolineare una certa preoccupazione per la viabilità, dal momento che quel tratto soprattutto con l’apertura delle scuole è spesso soggetto ad ingorghi noti anche alla polizia municipale. Pertanto quello che ci meraviglia non è tanto che RFI abbia deciso di eseguire i lavori per questa data, ma che dal Municipio XI nessuno abbia espresso questo perplessità richiedendo alla compagnia di poter magari intervenire tra agosto e settembre a scuole chiuse. Sui social l’atteggiamento dell’assessore ai lavori pubblici del Municipio XI lascia trasparire proprio questo atteggiamento di chi non conoscendo le esigenze del territorio non approfondisce e si fa cadere addosso tutto quello che di buono arriva, da altri enti sia chiaro. Monitoreremo la situazione sperando che questa modifica temporanea alla viabilità non si dimostri un verso disastro come nel caso del restringimento del viadotto della Magliana".

Alle critiche delle opposizione l'assessore Giujusa replica piccato: "A fronte di trent'anni in cui non è stata eseguita una sola manutenzione, 14 giorni non sono tanti. Le opposizioni dovrebbero essere contente di avere infrastrutture finalmente sicure e invece preferiscono fare polemica. Rfi non poteva aprire 10 cantieri contemporaneamente: quest'estate ha lavorato su via dei Grottoni e via Volpato, sui relativi sottopassi. Lì si è riusciti ad operare d'estate. Su via Baffi partiremo a breve e grazie al lavoro della Polizia Locale cercheremo di limitare i disagi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Baffi, al via i lavori: dal 24 settembre il sottopasso chiude per 14 giorni

RomaToday è in caricamento