Portuense Acilia / Viale Alessandro Ruspoli

Portuense: il Comune dice no all'adozione delle aiuole. Infuriato il Municipio: “E' ridicolo”

Dal Dipartimento Ambiente, arriva un altolà all'iniziativa dei cittadini che stavano risistemando le aiuole di Portuense. Il Municipio va su tutte le furie. Veloccia: "Si umilia la genorosità e l'impegno di quanti avevano rimesso a nuovo quegli spazi"

Addio pneumatici colorati usati come fioriere. Il Dipartimento Tutela Ambiente del Comune di Roma, ha deciso di mettere un freno alle “adozioni” delle aiuole. L’iniziativa, che era stata portata avanti da alcuni abitanti di Portuense, deve interrompersi. Nonostante le invettive di un Municipio, apertamente schiratosi con i residenti.

UNA BUROCRAZIA INGENEROSA - “Con molto dispiacere ieri abbiamo appreso che il Dipartimento Tutela Ambiente del Comune di Roma ci ha ribadito la volontà di voler esercitare in forma esclusiva la competenza sulla gestione delle aiuole, imponendo un passo indietro agli oltre 30 cittadini di buona volontà che, tramite il nostro Bando, avevano preso in carico questi spazi – ricorda il Presidente del Municipio Maurizio Veloccia – Questo perché c’è un progetto dipartimentale per queste aree che spesso sono abbandonate a se stesse, spesso invase da deiezioni canine? Oppure, per caso, c’è l’intento di ripristinare tutti i mozzoni degli alberi tagliati e mai rimessi a nuovo? O, ancora, c’è la volontà di prendersi cura del verde, delle tantissime aiuole abbandonate, dell’erba alta anche un metro in moltissime parti della città? Niente di tutto ciò – continua  – Siamo stupefatti: in questo modo  si umilia la generosità e l’impegno di chi si è rimboccato le maniche e ha rimesso a nuovo quegli spazi abbandonati dando un tocco di colore e di decoro.

UN PASSO INDIETRO - “E’ evidente che tutto questo pone ancora di più l’urgenza e la necessità di provvedere ad un nuovo decentramento di competenze e poteri affinché non si verifichino più situazioni che sfiorano il ridicolo, come questa – va giù duro il Presidente Veloccia - Ovviamente noi ci schieriamo con i cittadini che hanno messo tanta passione ed a cui chiediamo di non demordere e continuare a credere che un’altra città è possibile e di costruirla insieme”. Dello stesso tenore le dichiarazioni di altri consiglieri democratici,come Gianluca Lanzi e Giulia Fainella “Ci dispiace perché dopo tanti passi avanti fatti dal Municipio XI ne è bastato uno indietro del Dipartimento per mandare all'aria un progetto che aveva fino ad oggi, in pochi mesi, avuto già oltre trenta adesioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portuense: il Comune dice no all'adozione delle aiuole. Infuriato il Municipio: “E' ridicolo”

RomaToday è in caricamento