ArvaliaToday

Ponticello Portuense, ancora slittamenti: ne risente il parcheggio adiacente

Il caviditto trovato sotto il ponticello di via Portuense, ha rallentato la chiusura del cantiere. Le conseguenze le pagano le opere già realizzate ma ancora da collaudare, come nel caso del contestato parcheggio

Proseguono i lavori su via Portuense. L’allargamento del ponticello ancora non è stato completato, ma intanto è stato realizzato un parcheggio. Si trova davanti  agli esercizi commerciali e la sua presenza, ed ancor più il suo utilizzo, è stato motivo di contrapposizioni e proteste. 

SITUAZIONE NEBULOSA - A destare  preoccupazione è la posizione di questo parcheggio, visto che si trova poco prima di una curva. Il timore che sia pericoloso, ha accelerato le richieste di chiarimenti dell’opposizione municipale. Ad interessarsene è stata soprattutto la Commissione  Controllo e Trasparenza che, nella seduta di mercoledì 7 dicembre, “dopo molte segnalazioni di comitati e cittadini” si è riunita “per capire se il parcheggio fosse a norma e dunque collaudato”. “La risposta dell'Unità Tecnica – asseriscono i consiglieri democratici Giulia Fainella e Gianluca Lanzi –  è stata chiara: ‘il parcheggio non può essere utilizzato perché è ancora area di cantiere.' Dispiace notare che fino alla mattinata di ieri, sui social network l'assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XI, Giacomo Giujusa diceva che non risultavano al momento segnalazioni su presunti rischi e pericoli nelle aree limitrofe al cantiere”. Il riferimento è ad una conversazione avvenuta tra la Consigliera democratica e l’Assessore del Movimento a Cinque Stelle che, raggiunto telefonicamente, ha chiarito la situazione.

UN PARCHEGGIO UTILE - “La richiesta della Commissione è stata corretta e così anche la risposta pervenuta. La nostra posizione è di risolvere al più presto la questione – spiega Giujusa – ed io stesso ho chiesto al direttore dei lavori di trovare una soluzione. Dobbiamo tenere conto anche del fatto che lì ci lasciano l’auto i clienti del centro commerciale adiacente e dunque, da parte loro c’è l’esigenza di un parcheggio funzionante”. L’area, nella serata di venerdì 9 dicembre, terminato il presidio dei vigili urbani, è stata nuovamente utilizzata per posteggiarvi le auto.

ANCORA SLITTAMENTI - La soluzione definitiva, che si otterrà con il collaudo, dovrà arrivare prima del completamento del sottopasso. Per la conclusione dell’opera ci sono infatti ancora dei ritardi. “E’ stato trovato un cavidotto della Wind, circa 20 centimetri sotto il livello stradale, di cui la Sovrintendenza non aveva contezza. Questa cosa comporta uno slittamento di almeno un paio di settimane nella chiusura del cantiere – spiega l’Assessore Giujusa – infatti va fatto uno scavo in un punto preciso ed un po’ delicato, vista la presenza di reperti archeologici”. In definitiva, se si lega il collaudo del parcheggio al completamento del sottopasso, si rischia di dover attendere molto. “Puntiamo ad una soluzione, nel rispetto della legge, nel più breve tempo possibile. Ma la politica – conclude l’Assessore – in tutto questo c’entra davvero poco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento