ArvaliaToday

Muratella: sgomberato un campo abusivo in Asciano

L'Ama insieme ai vigili hanno sgomberato un campo abusivo nella zona di Muratella. Santori: "Mettere i luoghi in sicurezza"

Quest'oggi l'Ama e gli uomini della municipale hanno effettuato un'operazione di bonifica e sgombero nella zona di Muratella, vicino alla stazione.
L’Unità Bonifica Discariche di AMA ha concluso questo pomeriggio le operazioni di rimozione rifiuti da un campo abusivo in via Asciano, nel territorio del XV municipio.
Sono stati impegnati sul posto 10 operatori, supportati da 2 autocarri con cassone scarrabile, 1 escavatore, 1 bobcat e 1 mezzo a vasca.
L’intervento di riqualificazione, iniziato ieri e svolto in sinergia con gli agenti del Gruppo Sicurezza Pubblica ed Emergenziale e il locale gruppo di Polizia di Roma Capitale, è stato disposto dall’Ufficio Coordinamento Politiche per la Sicurezza di Roma Capitale.


Augusto Santori del Pdl commenta l'operazione: “L’intervento eseguito oggi dal XV Gruppo della Polizia di Roma Capitale e dall’AMA è certamente una buona notizia che però non può far riflettere sul fatto che tale genere di interventi si ripetono per l’ennesima volta con i relativi costi, non risolvono l’intera questione nomadi nel Municipio XV e che senza un intervento ad hoc su rimpatri e ordinanze antirovistaggio difficilmente si potrà pensare din gestire efficacemente le risorse, anche economiche, a disposizione dell’Amministrazione per garantire decoro e sicurezza ai cittadini romani”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.
“E’ il caso della stazione FS Muratella che segue interventi già eseguiti in passato – insiste Santori – ma anche di Magliana, Via del Cappellaccio, Viale Newton e dell’intera Valle dei Casali. Se non si provvede repentinamente alla messa in sicurezza dei luoghi saremo costretti a breve a re intervenire sugli stessi luoghi tra qualche settimana, quando campi abusivi e discariche avranno nuovamente ripreso il sopravvento sul decoro ripristinato. Gli interventi delle ore scorse di Via Asciano e di Via dei Papareschi sono un’altra risposta che il territorio richiedeva ma non ci stancheremo mai di ripetere, e oramai sono quasi cinque anni, che sulla questione nomadi si rischia di non garantire trasparenza e determinazione negli interventi di bonifica e messa in sicurezza”.
“La situazione a Magliana in particolare – conclude Santori – diviene giorno dopo giorno esplosiva e da solo il XV Gruppo non riesce a sopportare le pressioni che provengono dal territorio e il grave stato di disagio che si vive per il continuo e sempre più pressante vagabondaggio dei nomadi nel quartiere”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento