ArvaliaToday

Piana del Sole: "Rendiamo la vita difficile ai ladri di carburante"

Allo studio diverse soluzioni per rendere più complicato il furto di carburante dall'oledotto dell'Eni. Giujusa: "Giovedì 22 abbiamo fatto ultima commissione sulla materia. Stiamo monitorando la situazione"

Vita dura ai ladri di carburante. E’ questo l’obiettivo che l’amministrazione del Municipio XI, insieme ad Eni Spa, sta cercando di perseguire. Riuscirvi, significa mettere al riparo da disastri ambientali il territorio a cavallo tra Piana del Sole e Fiumicino. Non è raro infatti che, i furti di carburante, degenerino. Con intuibili conseguenze per le aree circostanti.

UN INTERVENTO TEMPESTIVO - “Il 12 maggio c’è stato l’ultimo tentativo di furto – ricorda Giacomo Giujusa, assessore all’ambiente del Municipio XI – in quell’occasione, con la consigliera Francesca Sappia, siamo subito andati a verificare l’attività di bonifica di Eni. Fortunatamente il foro è stato molto piccolo e quindi lo sversamento si è limitato a circa 300 litri  di gasolio, finiti solo in minima parte in acqua”. In quel caso la fuoriuscita è stata subito tamponata con panni assorberti. “Eni – prosegue Giujusa – è stata allertata dai sensori di sicurezza e quindi è potuta intervenire immediatamente”.

IL PUNTO DEBOLE - La vicenda è stata monitorata nel tempo. “Giovedì 22 abbiamo svolto l’ultima Commissione Lavori Pubblici e Ambiente – racconta Giujusa – per verificare se Arpa avesse effettuato le necessarie verifiche, dopo la bonifica di Eni. Le risultanze emerse sono tranquillizzanti”. Resta il problema. “C’è un collettore, un ponte strutturale che attraversa in superficie il canale. E’ lì che i ladri di carburante concentrano la loro attrività. Di conseguenza gli sforzi vanno concentrati in quel punto e sono al vaglio varie soluzioni. Si pensa ad esempio di ‘incamiciare’ questo tubo, per evitare che sia perforato. O almeno – conclude l’assessore – per rendere la vita più difficile ai ladri”. Non solo per il danno economico del furto, ma anche per le conseguenze che spesso causa all’ambiente circostante.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento