ArvaliaToday

Monte Stallonara, garage e cantine allagati: "Colpa di chi non ha fatto le opere d'urbanizzazione"

I rovesci temporaleschi continuano a creare serie conseguenze nei condomini di Monte Stallonara. I residenti imputano gli allagamenti al mancato completamento del Piano di Zona: "Siamo disperati"

Nel corso dell’ultimo fine settimana il quartiere di Monte Stallonara ha vissuto momenti drammatici. Per effetto dei rovesci temporaleschi che si sono abbattuti sulla Capitale nella giornata di sabato, molte strade sono letteralmente finite sott’acqua.

I DANNI - A restare particolarmente colpiti sono stati gli apparamenti situati in via Piscinas , via Tergu e via Tertenia dove le cantine, i garage ed in alcuni condomini i  vani ascensori si sono allagati. “Non è certo la prima volta che accade ed anzi il caso più clamoroso si è verificato nel 2014 quanto in alcuni garage l’acqua ha raggiunto un metro e ottanta di altezza – spiega Monica Polidori del Comitato Monte Stallonara – in quel caso hanno dovuto buttare automobili, scooter e molto di quanto era presente nelle cantine condominiali”.

LO SMALTIMENTO DELLE ACQUE - Le foto ed i video girati dai residenti, documentano bene la gravità della situazione vissuta a Monte Stallonare. “Verso le tre e mezza di notte, chi abitava in via Tertenia si è trovato con i garage allagati. E’ venuto su di tutto dalle fogne, topi inclusi, una puzza tremenda – racconta Polidori – immaginiamo che all’origine del problema ci sia lo smaltimento della acque chiare, che insieme alle scure finiscono in fogna. Quindi in casi di forti piogge, il sistema fognario va in tilt”. Il risultato è drammatico.

LA DISPERAZIONE - “La protezione civile domenica ha impiegato tutta la giornata a svuotare i garage. In via Piscinas invece gli ascensori sono fermi, perché i vani si sono riempiti d’acqua. Per non parlare della condizione in cui ora versano le strade. Già prima, con il fatto che da un anno non viene fatta la manutenzione, erano piene di voragini. Adesso la situazione è ulterioremente degenerata. Siamo disperati, non si può vivere così – conclude la responsabile del Comitato Monte Stallonara – ringraziamo chi, nel nostro piano di zona, doveva realizzare le opere primarie e non l’ha fatto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GUARDA FOTO E VIDEO (clicca su continua)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento