ArvaliaToday

Discarica Monte Carnevale, accolto il ricorso di Raggio Verde: il Tar sospende i lavori

Nell'ex cava di Monte Carnevale, uomini e mezzi dovranno restare fermi fino al 3 aprile. Nel sito, all'inizio di marzo, era stata accertata anche la presenza di una civetta, ora diventata la mascotte dei residenti

Fermati i lavori nell’ex cava di Monte Carnevale. Nel sito, individuato per accogliere i rifiuti della Capitale, ogni tipo d'intervento, dovrà essere interrotto almeno fino al 3 aprile. Il TAR ha accolto la richiesta di quanti chiedevano di sospendere i lavori. Si ferma tutto fino alla camera di consiglio, fissata appunto all'inizio di aprile.

La sospensiva

La decisione del giudice amministrativo è stata accolta con soddisfazione dai residenti.  Nell’ex cava di Monte Carnevale, situata a poca distanza da Malagrotta, è stato infatti deliberata la realizzazione della nuova discarica cittadina. Una decisione contro la quale si è appellata l'associazione Raggio Verde, per tutelare le richieste che arrivano da chi abita nel quadrante. La sospensione è risultata particolarmente gradita ai residenti che, con preoccupazione nel corso delle ultime settimane, avevano continuato a segnalare la presenza di operai in quel cantiere.

La determinazione degli abitanti

“La resilienza dei cittadini della Valle Galeria è nota e questi ricorsi rappresentano solo il primo step di una lunga battaglia in cui faremo valere la nostre ragioni e rispettare norme e diritti -  ha commentato Giacomo Giujusa, già assessore all’Ambiente del Municipio XI - Non accettiamo soprusi dalle stesse Istituzioni preposte al rispetto della legge, alla tutela dell'ambiente in cui viviamo e della nostra salute”.

Il contesto naturale

A proposito di ambiente, nell’area dell’ex cava, agli inizi di marzo i cittadini hanno segnalato alle autorità la presenza di una civetta. Si tratta di un animale protetto che lì ha nidificato. Una scelta tutt’altro che insolita visto che, a circa duecento metri di distanza, c’è la riserva Macchia Grande di Ponte Galeria, un sito d’interesse comunitario, particolarmente importante per l’avifauna che lo frequenta.

La civetta Athena

La civetta, ribattezzata Athena, è diventata la mascotte della Valle Galeria ed ha ispirato anche la nascita di un bimestrale che i residenti hanno approntato per restare aggiornati sulle vicende che riguardano la zona. “Athena è molto contenta perché il TAR ha accolto la richiesta di sospensiva depositata da Raggio Verde– ha commentato Emanuela D’Antoni, l’attivista ha ripetutamente fotografato il rapace – per qualche giorno potrà starsene tranquilla, godendosi un meritato riposo”. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento