rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Arvalia San Paolo / Viale Guglielmo Marconi

Cooperazione culturale e tecnologica: Municipio XI e Roma Tre ci mettono la firma

Università e Municipio XI firmano un accordo quadro che prevede, tra l'altro, la nascita di un incubatore di start up a Commercity. Ass. Lucidi: “Iniziativa positiva soprattutto per progetti sulla mobilità sostenibile”

Sinergia. La parola chiave su cui punta il Municipio XI per colmare “i limiti e le carenze del personale tecnico” è questa. Collaborazioni, a partire dall’Università Roma Tre con cui il presidente Mario Torelli lunedì 3 luglio ha sottoscritto un accordo quadro.

COLMARE IL GAP DEL MUNICIPIO

“Se da un lato, il Municipio, segnala i limiti e le carenze del personale tecnico – racconta l'assessore Stefano Lucidi sulla propria pagina facebook - dall’altro l’Università, con gli studenti, i professori ed i ricercatori, sono interessati a sviluppare progetti e fare analisi basati sulla realtà che possono trovare fuori dai libri”. Per questo, è arrivata la firma di un accordo quadro che sarà articolato su vari ambiti  e di cui, i principali beneficiari, sembrano essere i giovani.

IL SOSTEGNO ALL'IMPRENDITORIA GIOVANILE

Nel documento sottoscritto dal Municipio e da Roma Tre si fa riferimento ad un incubatore d'impresa presso il casale di proprietà municipale presente a Commercity. Non solo. Ci saranno anche iniziative di “progettazione di spazi” e saranno create “startup e spinoff”. Cosa non meno importante, si procederà alla ricerca di sponsor e partner industriali e, contestualmente, università e municipio potranno vicendevolmente patrocinare le attività previste nell'accordo. Tra queste, anche la creazione di percorsi didattici orientati all'imprenditoria giovanile. E' prevista inoltre una collaborazione finalizzata allo scambio di informazioni, dati e studi tecnico-economici relativi al territorio. Con particolare attenzione all'ambito della mobilità.

UN MODELLO DA SEGUIRE

Soddisfatto dell'iniziativa l'assessore al Patrimonio ed alla Mobilità Stefano Lucidi. "Questo accordo rappresenta un importante inizio per una collaborazione scientifica, tecnologica, didattica e per l'imprenditoria giovanile.  Un modello che - riflette l'assessore municipale - avrà riflessi positivi in particolare sulla progettazione nell'ambito della mobilità sostenibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperazione culturale e tecnologica: Municipio XI e Roma Tre ci mettono la firma

RomaToday è in caricamento