Arvalia Corviale / Via Marino Mazzacurati

Municipio XI, senza stanze e con un solo pc per tutti. Consiglieri in rivolta: "Non possiamo andare avanti così"

I consiglieri dell'opposizione municipale costretti a condividere un PC all'interno della stessa stanza.

Corviale sperimenta nuove forme di digital divide. Succede infatti che, all'interno degli spazi deputati al Municipio XI, vi sia soltanto un personal computer disponibile. Uno per tutti i consiglieri del parlamentino di via Mazzacurati.

Il pc condiviso

"Abbiamo solo un pc a disposizione per i 12 consiglieri municipali –  osserva Gianluca Martone, ex grillino passato al gruppo misto – dobbiamo fare i turni, ma così è evidente che diventa complicato assicurare un buon lavoro ai cittadini. E' una situazione umiliante". Il problema riguarda anche gli spazi a disposizione che sono estremamente ridotti.

Una sola stanza

"Ad inizio consiliatura siamo stati privati anche delle stanze che, in passato, erano state assegnate  ad ogni gruppo consiliare" racconta il veterano Marco Palma, vicepresidente del Consiglio Municipale. Si tratta di sei locali situati all'ultimo piano di via Marino Mazzacurati. Spazi pensati per funzioni differenti, in alcuni casi del tutto privi di luce naturale. Progettati probabilmente per ospitare dei magazzini, quelle stanze sono state utilizzate per anni come uffici. Finchè, ad inizio consiliatura, la Asl è andata ad eseguire delle indagini. Risultato? I locali sono stati dichiarati inagibili ed i consiglieri hanno dovuto traslocare. Ora sono costretti a condividere una sola stanza. 

Condizioni lavorative complesse

"Per i colleghi della maggioranza è diverso, poichè possono chiedere ospitalità al presidente ed alla sua giunta" chiarisce Palma.  Gli altri dodici invece hanno dovuto fare di necessità virtù. "Facciamo a turno davanti all'unico PC col quale connettersi al sistema informativo di Roma Capitale. Per ottenere degli atti, in questo modo – osserva Martone – possiamo impiegare anche due mesi". La situazione è stata segnalata al Segretariato Generale del Campidoglio e non è escluso l'esposto alle forze dell'ordine, "perchè così – chiosa Palma – non ci è data la possibilità di  esercitare il ruolo per il quale siamo stati democraticamente eletti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XI, senza stanze e con un solo pc per tutti. Consiglieri in rivolta: "Non possiamo andare avanti così"

RomaToday è in caricamento