Lunedì, 18 Ottobre 2021
Marconi Anagnina / Via Cutro

Marconi: anche il servizio civile internazionale finisce sotto sfratto

Nella morsa della delibera 140 è finito anche la segreteria del Servizio Civile Internazionale. "Abbiamo ricevuto la lettera il 29 marzo. Ci hanno chiesto, senza altri preavvisi, di liberare lo spazio in 10 giorni"

Il Servizio Civile Internazionale è sotto sfratto. La sua segreteria, è infatti stata raggiunta da una lettera del Dipartimento Patrimonio. L’invito a lasciare la sede di via Cutro 43 è stato formalizzato. Una vicenda molto simile a quella vissuta da molti altri spazi sociali, colpiti dalla delibera 140.

LA VICENDA - “Non c'è stata alcuna pre-comunicazione da parte del Comune di Roma  prima della lettera recapitata il 29 marzo 2016 – spiega il S.C.I.  con una nota -  E quella lettera  chiede di lasciare gli spazi entro dieci giorni e di pagare un indennizzo di occupazione al valore di mercato”. La situazione di via Cutro è stata messa nero su bianco nello stesso comunicato. “La nostra concessione scadeva a settembre 2010, per questa ragione avevamo protocollato una richiesta di rinnovo alla quale non abbiamo mai ricevuto risposta dal Dipartimento Patrimonio”.

L'AUMENTO DEL CANONE - Il rinnovo non è però mai arrivato.Ma una comunicazione da parte del Dipartimento Sì. Nel  “dicembre 2011 ci veniva notificato un aumento del canone agevolato mensile e il suo carattere retroattivo”.A quella richiesta nei primi mesi del 2012 avevamo risposto esplicitando il nostro malumore e l'assurdità del carattere retroattivo di questa procedura, dal momento che non solo avremmo dovuto pagare in attesa del rinnovo della concessione, ma a questo canone si aggiungeva anche la quota retroattiva come se fossimo rei dell'assenza di concessione”. Una vicenda complicata, che rischia di inficiare il lavoro svolto dallo SCI.

CHI SONO - Il Servivizio Civile Internazionale è una ONG che affonda le sue radici nel 1920. COme movimento laico di volontariato è presente in 43 paesi. Promuove attività e campi di volontariatà sui temi della pace e del disarmo, sull'obiezione di coscienza,  sui diritti umani, sugli stili di vita sostenibili e sull'inclusione sociale della cittadinanza attiva. Il Servizio Civile Italiano è riconosciuto dal  Ministero degli Affari Esteri e Membro consultivo dell’UNESCO e del Consiglio d’Europa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marconi: anche il servizio civile internazionale finisce sotto sfratto

RomaToday è in caricamento