ArvaliaToday

Preferenziale viale Marconi, i commercianti attendono: "Vediamo il progetto e gli investimenti"

Lo slittamento nei tempi di realizzazione della preferenziale di viale Marconi non preoccupa gli esercenti del Consorzio Arvalia Commercianti: "Attendiamo il progetto. La politica però difenda i fondi messi a bilancio"

Nella foto viale Marconi

La corsia preferenziale di viale Marconi è destinata ad essere una delle opere pubbliche più dibattute. Cittadini ed istituzioni hanno avviato da tempo un confronto che, grazie anche al questionario approntato dal Comitato di quartiere, è già approdato ad una sintesi. Tuttavia per vedere il passaggio dei tram sul vialone, occorrerà più tempo. Non certo per volere dei cittadini che al contrario sono stati solerti ed hanno già palesato la propria scelta . Nel questionario ha infatti prevalso l’opzione che, nell’immediato, porterebbe alla creazione di una corsia centrale con le ciclabili da realizzare sui due lati. Un corridoio per il trasporto pubblico in grado, in un prossimo futuro, di ospitare anche il tram.

I fondi stralciati

Condivisa la scelta con l’amministrazione capitolina, i cittadini si attendevano il finanziamento dell’opera. Ma nel  corso della settimana è arrivata una doccia fredda. I consiglieri dem del Municipio XI hanno infatti dimostrato che i fondi per realizzare la preferenziale, oltre un milione e mezzo di euro, sono stati stralciati piano investimenti del 2017. Niente soldi, per ora viale Marconi rimane com’è. Con lo square centrale utilizzato come parcheggio da centinaia di automobilisti. Anche se, come si è precipitato a precisare il consigliere capitolino Enrico Stefàno, questa situazione è destinata a mutare.

In attesa del progetto esecutivo

”L'opera – ha immediatamente dichiarato Stefàno, presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale - porterà sviluppo e decoro in un asse fondamentale della città“. Il pentastellato ha poi tranquillizzato i residenti." Il progetto non sparisce, anzi va avanti in maniera sempre più determinata e condivisa. E’ necessario solamente più tempo per la fase di progettazione". I fondi quindi non sono spariti, ma semplicemente “sono stati rimodulati sulle successive annualità” . Verranno rimessi sul piatto, una volta che diverrà esecutivo il progetto della tangenziale.

I commercianti restano alla finestra

Sul futuro di una strada piene di esercizi commerciali, si è tornato ad esprimere anche il consorzio Arvalia Commercianti. “Il progetto di riqualificazione di Viale Marconi è troppo importante per essere declinato a semplice scaramuccia politica – ha dichiarato Giovanni Battista, presidente del consorzio – una volta che gli uffici avranno approntato progetto e piano di finanziamento delle opere, siamo pronti  a promuovere un dibattito pubblico con tutte le parti coinvolte . Il fatto che una quota parte dell’intero investimento triennale 2017-2019 sia stata stralciata  non ci deve mettere in allarme. Se le parole del Presidente della Commissione Capitolina della Mobilità sono vere,  e non abbiamo motivo di dubitarne,  l'appuntamento è solo rimandato. Attendiamo quindi di visionare il progetto, con tanto di cifre da impegnare a bilancio. L’auspicio – ha concluso il presidente del consorzio Arvalia commercianti – è  che la politica, una volta individuati i fondi,  faccia la sua parte e s'impegni poi a ‘difenderli’ con atti amministrativi precisi e vincolanti”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento