rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Marconi San Paolo / Viale Guglielmo Marconi

Marconi, tolti i fondi dalla preferenziale: "La faremo, ma ci vuole più tempo"

Il PD del Municipio XI segnala lo stralcio dei fondi per due opere di mobilità pubblica nel territorio. Una delle due è la preferenziale di Marconi. Stefàno (M5s): “Il progetto non sparisce”

Niente soldi per le due corsie preferenziali di Portuense e di Marconi. E quindi niente opere. Almeno per il 2017. La notizia, diffusa dal Partito Democratico del Municipio XI, è di quelle che lasciano interdetti. Eppure nelle pieghe dell’assestamento di bilancio per il biennio 2017-2019, si legge chiaramente che i fondi, oltre 350mila euro per Portuense e più di 1,5 per Marconi,  sono stati stralciati.  

"Ieri attaccavano la preferenziale, oggi gridano allo scandalo"

Le opere invece si faranno. A farlo sapere è il presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno. “Ricordo ancora, nelle diverse occasioni in cui abbiamo mostrato i primi progetti della corsia preferenziale di viale Marconi, le grida di alcuni esponenti del PD locale (e non solo): 'quanti posti auto si perdono!' e 'dove parcheggio la macchina?' e ancora 'io pago il bollo!'. Insomma non proprio un' accoglienza felice. E un punto di vista lontano anni luce dalla direzione in cui stanno andando tutte le città europee. Oggi invece gli stessi esponenti gridano allo scandalo per la 'cancellazione' (a loro dire) della corsia preferenziale". L'affondo del consigliere capitolino è totale. Il PD deve fare pace con se stesso - osserva - e deve capire se è contro o a favore di un progetto" che, nelle intenzioni dell'amministratore, "porterà sviluppo e decoro in un asse fondamentale della città".

"La preferenziale si fa. Serve solo più tempo"

Terminato l'affondo ai colleghi dell'opposizione, il presidente della Commissione Mobilità chiarisce per quale ragione, a pagina 29 dell'assestamento di bilancio, si legge che le risorse alle due preferenziali sono state cancellate. Per quanto riguarda l'opera prevista a Marconi "Il progetto non sparisce, anzi va avanti in maniera sempre più determinata e condivisa" premette Stefàno. "È necessario solamente più tempo per la fase di progettazione". E dunque, dal momento che non sarà possibile completare la progettazione escutiva entro dicembre, "sono stati rimodulati sulle successive annualità". Discorso valido anche per la preferenziale di via Portuense, che "resta assolutamente nei nostri programmi".

Il come ed il quando

Il Partito Democratico, preso atto delle dichiarazioni del consigliere pentastellato, ha risposto per le rime. "Mi  pare di capire che quanto pubblicato dal mio Gruppo del PD sia veritiero - fa notare la presidente dela commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza del Municipio XI Giulia Fainella - E cioè, niente preferenziale almeno fino al 2018. Inoltre aggiungo che il PD è sempre stato favorevole ed infatti - sottolinea la consigliera municipale - il punto non è Si o No, ma come". Al riguardo, i cittadini di Marconi si sono potuti confrontare su diverse proposte. Quella che ha raccolto maggiori consensi, prevede la preferenziale al posto dello square centrale, e le ciclabili a fianco. Questa proposta, dovrà essere trasformata in un progetto esecutivo. Poi, sarà possibile finanziare la preferenziale. Oltre al come, a questo punto, diventa necessario inserire un altro avverbio: "quando". Seguito da un bel punto interrogativo.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marconi, tolti i fondi dalla preferenziale: "La faremo, ma ci vuole più tempo"

RomaToday è in caricamento