rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Marconi San Paolo / Viale Guglielmo Marconi

Marconi: ancora non c'è traccia delle potature richieste

In assenza di risposte, nonostante una raccolta firme ed una petizione popolare, i cittadini di Marconi tornano a chiedere di potare i loro alberi. Viene chiesto alla politica, anche di passare dalle dichiarazione ai fatti

La scelta di procedere con le potature degli alberi di via Blaserna e di via Borghesano Lucchese, non è stata accolta con molto entusiasmo dai residenti di Marconi. Da anni infatti, si chiedono interventi sulle imponenti alberature di molte altre strade dove, quotidianamente, circolano migliaia di vetture.

L'INTERROGAZIONE - All’Assessore Capitolino Estella Marino, è anche stata depositata un’interrogazione, da parte del Consigliere Enrico Stefàno (M5S), con la quale sono state messe sul piatto diverse questioni, inerenti le potature. IN primo luogo, si è chiesto perché mai “l’azione sia puntualmente basata sull’urgenza anziché su un programma di verifica e controllo dello stato di salute e di pericolosità degli alberi”. Nello specifico, in riferimento al quadrante Marconi, si è anche domandato all’Assessore Marino perchè “alcune importanti arterie come Via Fermi e Via Grimaldi”  non risultassero presenti nel piano delle potature.

LE POTATURE - Nell’interrogazione, veniva anche chiesto se fosse stato possibile procedere tempestivamente con la messa in sicurezza di quelle alberature, anche per prevenire gravi rischi corsi dai cittadini. A tutte quelle domande, ci riferisce Marco Stermieri, del nuovo Comitato di Quartiere di Marconi, non è ancora stata data risposta. Per questo, proprio dal rinnovato CdQ , è arrivata una “ferma e rinnovata denuncia”. Ad indispettire i cittadini è stata “la sempre procrastinata potatura degli alberi. Assistiamo ad un incredibile balletto delle responsabilità o ad ‘opportunistiche’ dichiarazioni di vari esponenti della politica municipale. Il risultato è ovviamente l'ennesima e pericolosa crescita incontrollata degli alberi nel nostro municipio” osserva il CdQ.

LE RICHIESTE INASCOLTATE - Anni fa un altro Comitato, quello del  NoPup Fermi,  attivò anche una raccolta firme, di cui “è stata messa a conoscenza sia la precedente che l’attuale Giunta” ci aveva spiegato Riccardo Micheli. Tuttavia l'iniziativa non era riuscita ad ottenere l'obiettivo prefissatasi: che le piante venissero manutenute con continuità. “Vorremmo capire se ci deve scappare il classico morto per avere un ‘essenziale servizio di sicurezza’ rappresentato dalla potatura – chiede il Comitato di Quartiere di Marconi- Noi cittadini non ci stiamo, rivendichiamo un immediato provvedimento ed invitiamo l'amministrazione a fare le dichiarazioni dopo l'avvenuta operazione di potatura perchè vogliamo che si passi dalla politica degli annunci, alla politica delle azioni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marconi: ancora non c'è traccia delle potature richieste

RomaToday è in caricamento