rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Magliana Magliana / Via della Magliana

Chiusa la voragine: dopo oltre 3 mesi la strada torna agibile

Segnalini: "Ringrazio chi ci ha lavorato ed i residenti che hanno vissuto dei disagi"

Via della Magliana è tornata transitabile. Nella strada, a metà dicembre, si era aperta una voragine il cui riempimento si è dimostrato più complicato del previsto.

La voragine apertasi a metà dicembre

Nella voragine sono affiorati cavi di alcuni sottoservizi, tra questi anche della Telecom, e diverse tubazioni di gas e condotte idriche. E’ pertanto stato necessario prima allargare lo scavo per mettere in sicurezza tutte le linee dei sottoservizi, senza arrecare interruzioni nelle forniture ai cittadini. Poi sono state eseguite le indagini per comprendere quale fosse stata l’origine del cedimento stradale.

Una volta scoperto che la voragine era causata dalla rottura di una tubazione Acea, che aveva provocato la fuoriuscita di acqua da una fognatura mista, si è potuto procedere con i lavori per risolvere il problema. E quindi per riempire la buca. Dalla ore 15 del 31 marzo la voragine è stata definitivamente riempita e la strada è tornata percorribile.

Un centiere complesso

“Oggi finalmente riapriamo via della Magliana, dopo gli interventi delle società di pubblici servizi coinvolte nel crollo del manto stradale ed il riempimento della voragine da parte del Dipartimento capitolino” ha dichiarato il minisindaco Gianluca Lanzi che ha inoltre spiegato che “tutte le fasi del delicato lavoro, sono state seguite dall'assessora Segnalini in prima persona e dagli uffici di Roma Capitale e municipali”.

“E' stato necessario un intervento che ha richiesto un attento coordinamento tra il Dipartimento Csimu, Acea e Telecom, e adesso la voragine è chiusa e la strada è di nuovo agibile – ha dichiarato l’assessora capitolina Ornella Segnalini, che ha voluto ringraziare il personale che vi ha lavorato ed anche gli abitanti della zona, che hanno avuto dei disagi. Abbiamo chiuso un cantiere in totale emergenza – ha però ammesso l’assessora - mantenendo la promessa fatta”.

Lavori troppo lenti

La tempistica, necessaria alla riapertura della strada, tre mesi e mezzo, è stata però giudicata eccessiva da parte degli esponenti dell’opposizione. “Riteniamo che si sarebbe potuto fare molto di più per accelerare i tempi di riparazione e per minimizzare i disagi causati alla cittadinanza – hanno valutato i consiglieri municipali della Lega Daniele Catalano ed Enrico Nacca – noi siamo convinti che l'apertura di un tavolo di confronto costante, con tutte le parti interessate, avrebbe consentito di trovare soluzioni più rapide ed efficaci. Ora siamo preoccupati per l’imminente chiusura di via del Fosso della Magliana, che durerà una settimana. Se l’approccio sarà lo stesso adottato per la voragine – hanno obiettato i due leghisti del municipio XI - dubitiamo che le tempistiche previste saranno rispettate”.

Voragine via della Magliana: strada riaperta al transito

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa la voragine: dopo oltre 3 mesi la strada torna agibile

RomaToday è in caricamento