ArvaliaToday

Sgombero alla Magliana in via Ercole Morselli: distrutte le baracche

Sgomberato dalle baracche un fondo privato ubicato in Via Luigi Ercole Morselli, poco distante dalla linea ferroviaria Roma Fiumicino e dal complesso del Parco de’ Medici

campo-nomadi-sgomberoUn nuovo sgombero è stato effettuato in via Luigi Ercole Morselli  a Parco de' Medici. Gli abusivi si erano insediati in un fondo privato, poco distante dalla linea ferroviaria Roma Fiumicino, che è stato liberato riportato alla disponibilità del proprietario.
Il personale del Nucleo Assistenza Emarginati del XV Gruppo, diretto dal comandante Maurizio Maggi, in collaborazione con L'Ufficio Coordinamento Politiche per la Sicurezza, ha proceduto all'allontanamento degli occupanti abusivi dell’area. Sono stati identificati otto adulti e quattordici minori, tutti di nazionalità bosniaca.
La Sala Operativa Sociale ha offerto loro una sistemazione alloggiativa. L’A.M.A., dopo l'allontanamento delle persone, ha provveduto alla demolizione delle baracche, questa volta soltanto quattro, e alla successiva bonifica degli spazi verdi.

campo-nomadi-sgombero1“Lo sgombero di Via Morselli deve essere solo il primo passo di un’ ampia operazione di sgombero che riguarda diversi quadranti del Municipio XV” - lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, a margine della brillante operazione di sgombero condotta dall’ufficio Politiche di Coordinamento della Sicurezza e dal XV Gruppo di Polizia Municipale in Via Morselli.
“L’azione di contrasto al degrado e all’insicurezza messa in campo dall’amministrazione capitolina dovrà proseguire senza sosta, evitando di vanificare gli sforzi economici ed organizzativi legati al piano sgomberi e tenendo fede agli impegni assunti con la cittadinanza. Prossimi passi dovranno essere l’eliminazione degli insediamenti presenti sotto il viadotto della Magliana, degli accampamenti presso l’ex deposito Miralanza a Marconi, dell’insediamento abusivo di via Marchetti a Muratella, così come garantito dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno ai residenti, e non ultimo per importanza lo  sgombero dell’insediamento abusivo sito sotto la rampa di Via Portuense, in viale Isacco Newton, ove si registra un aumento esponenziale di nomadi e sbandati, alcuni dei quali praticano l’accattonaggio in prossimità dei tanti esercizi commerciali, soprattutto su via dei Colli Portuensi,  anche nelle giornate domenicali” prosegue Santori.
“La velocizzazione nelle operazioni di sgombero e l’approvazione di una legge sulle espulsioni con accompagnamento coatto per chi non ha diritto a permanere nel nostro Paese rappresentano una condicio sine qua non per la risoluzione dell’emergenza nomadi. Solo grazie a queste misure sarà possibile ottenere risultati definitivi, concreti ed efficaci contro la politica dell’accoglienza indiscriminata, pesante retaggio del centro sinistra” conclude Santori.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento